Jovanotti omaggia i Run DMC e i Run DMC lo vanno a trovare

Una storia del 1988 che parla di radio, televisione, hip hop italiano e americano...
Jovanotti omaggia i Run DMC e i Run DMC lo vanno a trovare

Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti ha pubblicato il suo primo album, "Jovanotti for President", nel 1988, aveva poco più di venti anni. L'anno precedente, dopo una discreta gavetta nelle discoteche romane, era entrato nei quadri della radio di Claudio Cecchetto, Radio DeeJay. La storia racconta che il ragazzo nell'estate dell'87 lavorava dietro la consolle del Lanternone di Palinuro, è qui che viene notato dalla compagna di Cecchetto Marina che glielo segnala. Il ragazzo buca l'etere, ci sa davvero fare, ha un entusiasmo contagioso, la risata sempre pronta e rapidamente diviene uno dei beniamini degli ascoltatori dell'emittente milanese.

Tra i molti progetti anche l'idea di pubblicare un disco ed ecco "Jovanotti for President", nove brani in inglese nei quali Lorenzo innerva la sua grande passione per l'hip hop, genere musicale che all'epoca si stava sempre più affermando negli Stati Uniti. Un genere la cui nascita viene fatta risalire alla notte dell'11 agosto 1973 quando, a una festa in Sedwick Avenue a New York, DJ Kool Herc è incaricato a mettere su dischi e proporrà un qualcosa di davvero diverso dal solito. Per tornare all'esordio discografico di Jova, il singolo dell'album che ottiene maggiore successo è senza dubbio "Gimme Five" che viene declinato e remixato in più versioni. Anche l'album sarà un successo: è l'undicesimo più venduto in Italia quell'anno e raggiungerà il terzo posto della classifica.

Caricamento video in corso Link

Nella tracklist di "Jovanotti for President" un brano si intitola "The Rappers" e rappresenta lo scoperto omaggio alle sonorità che a lui piacciono davvero tanto ma che qui da noi troveranno fortuna solo qualche tempo dopo, anche per merito suo. Nel testo della canzone Lorenzo si propone di dare il via a una contesa tra il ritmo del basso e quello del tamburo, poi elenca i nomi di quelli che sono i campioni del genere: LL Cool J il più duro, Run DMC i migliori, Jam Master Jay il creatore del suono, Grandmaster Flash, Afrika Bambaataa, Public Enemy, Beastie Boys, Kurtis Blow. A chiudere rivolge all'ascoltatore l'invito a perseguire "Pace, unità, amore e divertimento" e a "Battere in alto le mani e pestare i piedi". Invito, questo, che riprenderà anni dopo in un'altra canzone.

Caricamento video in corso Link

Tra gli artisti dell'universo hip hop che Jovanotti più ammira e che cita in "The Rappers" vi sono i Run DMC, posse newyorkese composta da Joseph 'Run' Simmons, Darryl 'DMC' McDaniels e Jam Master Jay, che ebbe la felice intuizione di conciliare le rime del rap con le chitarre del rock, fulgido esempio ne è la rilettura, nel 1986, di "Walk This Way" classico degli Aerosmith del 1975. Questa cover provocò un doppio effetto: riportare agli onori della cronaca la band di Steven Tyler e Joe Perry che se la passava niente bene quanto a popolarità e portare per la prima volta nella Top Ten della classifica di vendita statunitense un album di genere rap, "Raising Hell", il loro terzo disco. Come disse Darryl Mc Daniels: “Il 1986 fu l’anno che i Run DMC diventarono i Run DMC. Quello fu l’anno della svolta. E’ di sicuro il nostro album migliore. Rappresenta tutto ciò che l’hip hop era e voleva essere. ‘Raising Hell’ ha fatto conoscere l’hip hop ai giovani di ogni colore, credo e razza. Rimane il ‘nostro’ album, quello che ci ha reso la leggenda che siamo oggi.”

Caricamento video in corso Link

Queste righe per presentare il gruppo, tra gli altri, che Jovanotti aveva omaggiato con convinzione nella sua "The Rappers". La subitanea popolarità e le capacità comunicative del ragazzo romano (nato il 27 settembre 1966, tanti auguri di buon compleanno!) lo portarono, nell'autunno del 1988, a condurre un programma televisivo chiamato '1 2 3 Jovanotti'. Uno show pomeridiano trasmesso il sabato da Italia 1 che aveva quale casa l'ora scomparsa discoteca milanese Rolling Stone. Tra gli ospiti che - per la delizia del giovane Lorenzo e del manipolo di devoti alla chiesa dell'hip hop in Italia in quel periodo - transitarono sul palco anche i Run DMC. Yo!

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - Jovanotti presenta il singolo "Prima che diventi giorno"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.