One Direction, reunion remota: anche Tomlinson divorzia da Cowell

Era l'unico - tra gli ex componenti del gruppo, fermo dal 2016 - ancora sotto contratto con l'etichetta del discografico che lancio gli 1D.

One Direction, reunion remota: anche Tomlinson divorzia da Cowell

Ora ogni legame degli ex One Direction con quello che fu il mentore della boy band, Simon Cowell, è sciolto: anche Louis Tomlinson (in basso a sinistra, nella foto) ha deciso di dire addio al discografico che lanciò gli 1D. Era l'unico - tra gli ex componenti del gruppo, fermo dal 2016 - ancora sotto contratto con l'etichetta di Cowell. E la reunion della boy band (50 milioni di dischi venduti in tutto il mondo con i cinque album pubblicati tra il 2011 e il 2015), che formalmente è in pausa ma che di fatto sembra sciolta, appare un'ipotesi decisamente remota.

Era stata di Simon Cowell l'idea di unire Louis Tomlinson, Niall Horan, Liam Payne, Harry Styles e Zayn Malik: i cinque ragazzi nel 2010 si presentarono separatamente ai provini della versione britannica di "X Factor" - ideata proprio dal discografico - ma non riuscirono a superare le selezioni. Cowell li spinse a formare un gruppo e li ammise alla gara. Non vinsero (arrivarono terzi), ma la partecipazione al talent fu solo l'inizio della loro scalata al successo. Tutti i dischi incisi dagli One Direction furono pubblicati su etichetta Syco/Columbia Records.

Ad annunciare il divorzio dal suo mentore è stato lo stesso cantante britannico, via Twitter: "Spero che stiate tutti bene. Volevo solo dirvi che io e Syco Music abbiamo deciso di interrompere la nostra collaborazione. Sono davvero eccitato per il futuro e per essere di nuovo in studio a scrivere il prossimo album. Non vedo l'ora di vedervi finalmente in tour", ha scritto.

Prima di lui, gli altri suoi ex componenti di band hanno rotto in questi anni con Cowell avviando ciascuno la propria carriera solista. Da Zayn Malik (che lasciò gli One Direction poco prima che il gruppo annunciasse la pausa, pubblicando nella primavera del 2016 per la RCA "Mind of mine") a Niall Horan (che è passato a Capitol, etichetta del gruppo Universal), passando per Liam Payne (anche lui passato alla Capitol) a Harry Styles (che in collaborazione con Columbia Records ha lanciato un'etichetta indipendente tutta sua, la Erskine Records).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.