Tom Petty, come l’LSD e l’avventura di una notte hanno ispirato ‘Even the losers’

La storia di una notta che ha ispirato il cantautore di Gainesville, scomparso nel 2017, a scrivere il brano incluso nell’album “Damn the Torpedoes” del 1979.

Tom Petty, come l’LSD e l’avventura di una notte hanno ispirato ‘Even the losers’

A ispirare la scrittura del brano di Tom Petty, “Even the losers” - incluso nell’album “Damn the Torpedoes” del 1979, realizzato dal cantautore di Gainesville scomparso nel 2017 insieme ai suoi Heartbreakers - è stata una serata durante la quale voce di “Free Fallin’”, sotto effetto di LSD, rivide una ragazza per cui aveva avuto una cotta anni prima.

Caricamento video in corso Link

La storia, come riportato nel libro “Petty: The Biography” di Warren Zanes pubblicato nel 2015, risale al 1969, poco dopo che il padre di Petty lo aveva iscritto a una scuola d'arte a Tampa. L’artista, non particolarmente interessato alle lezioni scolastiche, dopo essere stato scoperto a letto con Jan Mathews - incontrata durante un concerto di Tom Petty con la sua band degli Epics e tenuta nascosta alla famiglia - tornò nella sua città natale, a Gainesville, in Florida. 

Al suo ritorno, Tom Petty si recò a una festa insieme all’amico Mike Nixon, con il quale decise di provare l’LSD. Sotto effetto dell’acido, il cantautore notò tra i presenti una ragazza di nome Cindy la quale, pur non avendo ceduto ai corteggiamenti di Petty qualche anno prima, decise di trascorrere la serata in compagnia dell’artista allora quasi ventenne. I due, dopo essere saliti insieme sul tetto della casa dove era in corso la festa e fumare qualche sigarette, si allontanarono dall’abitazione, dirigendosi sotto un cavalcavia, fino a quando non furono soli. 

Come raccontato da Tom Petty a Warren Zanes, e riportato nel volume dedicato al cantautore, ciò che accadde con Cindy, per volere della ragazza, fu però solo l’avventura di una notte. “Mi ha segnato di nuovo. In poche ore, avevo permesso a me stesso di credere a un’altra storia, quella a cui volevo credere da molto tempo”, ha narrato l’artista a Zanes. “L’ho vista solo poche volte dopo. Ma alla fine mi portò in una stanza a casa di qualcuno e disse: ‘Continui a provarci, ma fra me e te non succederà nulla’”. Petty ha poi spiegato: “Quando ho scritto ‘Even the losers’ anni dopo, quella notte mi è tornata alla mente. Ero ossessionato da lei. Probabilmente lei è in molte mie canzoni”.

Recentemente è stata pubblicata la demo di "You don't know how it feels” di Tom Petty, che prima della sua scomparsa era al lavoro sulla pubblicazione di un doppio album intitolato "Wildflowers: all the rest", una raccolta di canzoni da lui scritte nel periodo compreso tra il 1992 e il 1994 - lo stesso in cui presero vita i brani dell’album “Wildflowers”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.