Tom Petty: ascolta questa demo inedita di una delle sue canzoni più amate

Fu anche censurata da alcuni network televisivi, all'epoca.
Tom Petty: ascolta questa demo inedita di una delle sue canzoni più amate

Nel 2015, due anni prima della sua scomparsa, Tom Petty annunciò di essere al lavoro sulla pubblicazione di un doppio album intitolato "Wildflowers: all the rest", una raccolta di canzoni da lui scritte nel periodo compreso tra il 1992 e il 1994, lo stesso in cui nacquero buona parte dei pezzi dell'album "Wildflowers". L'improvvisa scomparsa del cantautore e le liti tra la sua vedova e le figlie negli ultimi anni hanno finito per mettere in stand-by l'uscita del box set, prima annunciato e atteso nei negozi nel 2019 (per il venticinquesimo anniversario dalla pubblicazione dell'edizione originale del disco) e poi rinviato. Ora che sembra essersi finalmente risolta la lite giudiziaria tra le eredi di Petty, qualcosa si muove. È stata pubblicata la demo di una delle canzoni incluse nel disco del 1995, peraltro una delle più amate dal pubblico tra quelle incise da Tom Petty: "You don't know how it feels", scelta come primo singolo estratto da "Wildflowers", contribuì in parte al successo dell'album.

Il brano fu anche oggetto di censura da parte di alcuni grandi network televisivi come MTV a causa di versi come "let's roll another joint" (traducibile come "rolliamoci un'altra canna"): ne fu perciò realizzata una versione alternativa in cui la parola incriminata - "joint" - fu sostituita con la più innocua "hit".

Caricamento video in corso Link
La demo pubblicata in rete fu registrata da Petty nel suo studio domestico ben prima dell'inizio delle sessions di "Wildflowers" - il musicista suonò tutti gli strumenti.

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.