Nastri D’Argento 2020: ecco le nomination musicali

Sono state rese note le candidature al premio cinematografico assegnato dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani. Brunori Sas, Diodato, Claudio Baglioni e Liberato sono tra gli artisti in lizza per i premi che riguardano la musica.
Nastri D’Argento 2020: ecco le nomination musicali

Sono state annunciate la candidature ai Nastri D’Argento 2020, premio cinematografico assegnato dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani. La cerimonia dell’edizione di quest’anno, durante la quale saranno decretati i vincitori, si svolgerà tra fine giugno e inizio luglio e, a differenza delle precedenti, non dovrebbe tenersi presso il Teatro antico di Taormina a causa dell’emergenza Coronavirus ma in uno spazio in via di definizione a Roma. Tra i vari premi ce ne sono due che riguardano la musica: quello per la migliore colonna sonora e quello per la migliore canzone originale.

Brunori Sas è in lizza nella categoria dedicata alle colonne sonore per aver firmato il commento sonoro dell’ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, “Odio l’estate”, diretto da Massimo Venier. Si contendono il premio anche Pasquale Catalano per la colonna sonora di “La dea fortuna”, Dario Marianelli per “Pinocchio”, Mauro Pagani per “Tutto il mio folle amore” e Nicola Piovani per “Gli anni più belli”.

Il cantautore cosentino è in lizza anche nella categoria “miglior canzone originale”, contendendosi il premio con, tra gli altri, Diodato, Claudio Baglioni e Liberato.

Il cantautore tarantino concorre con il brano “Che vita meravigliosa”, presente nel film “La dea fortuna” di Ferzan Özpeteke - con il quale lo scorso 8 maggio ha vinto il David di Donatello, nella stessa categoria in cui è in lizza al Nastro D’Argento - e Baglioni con il brano “Gli anni più belli”, che dà il titolo al film di Gabriele Muccino.

Oltre alla canzone di Diodato e a quella del cantautore romano si contendono il premio di “miglior canzone originale” anche i brani “Il ladro di giorni” - testo e musica di Alessandro Nelson Garofalo, interpretato da Nero Nelson e Claudio Gnut - per il film “Il ladro di giorni” di Guido Lombardi, “Rione Sanità” di Ralph P. (Raffaele Buonomo) per “Il sindaco del Rione Sanità”; “Un errore di distrazione” di Brunori Sas per “L’ospite” di Duccio Chiarini e “We come from Napoli” di Liberato per “Ultras” di Francesco Lettieri.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.