Dave Grohl è nervoso per l’uscita del nuovo album dei Foo Fighters

Il già batterista dei Nirvana racconta di sentirsi come ‘un bambino di sei anni con i pantaloni calati’ all’idea di far ascoltare nuova musica.
Dave Grohl è nervoso per l’uscita del nuovo album dei Foo Fighters

L’ideale seguito di “Concrete and gold” è pronto: come annunciato lo scorso mese da Dave Grohl, la band del già batterista dei Nirvana ha concluso di registrare il suo nuovo disco. In vista dell’uscita del decimo album in studio dei Foo Fighters - che, ha spiegato recentemente Grohl, sarà “diverso da qualsiasi cosa fatta finora” - il frontman della formazione di Seattle ha rivelato di essere nervoso all’idea che le persone lo ascolteranno. Il leader del gruppo di “In your honor”, a margine di un’intervista per la rivista britannica Mojo, ha raccontato di sentirsi come “un bambino di sei anni con i pantaloni calati” quando deve presentare nuova musica a degli sconosciuti.

Dave Grohl, parlando del nuovo disco dei Foo FIghters - di cui, al momento, non si conoscono il titolo e la data di uscita anche se diverse persone hanno avuto la fortuna di ascoltarlo in anteprima - ha detto: “Non ho mai intrapreso il processo dell’album pensando: ‘Siamo la migliore, la più incredibile, la più grande band del mondo’.” E ha continuato: “Potresti convincerti di questo quando sei in una stanza ad ascoltare la merda che hai appena registrato. Ma nel momento in cui suoni in una stanza piena di sconosciuti, ti trasformi in un bambino di sei anni con i pantaloni calati a scuola. Assolutamente. Hai solo paura.”

Il batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins, raccontando la direzione che sta prendendo la band, ha aggiunto: "In un certo senso siamo diventati gli AC/DC del post grunge o qualsiasi altra cosa. La reazione sarà interessante. È l'album più pop e fantastico che abbiamo mai realizzato.” Hawkins ha poi svelato: “Ma ho avuto qualche difficoltà a realizzare questo disco perché ero come Roger Taylor nel film dei Queen: 'Stiamo ricorrendo a loop di batteria?’ Mi sembra quasi che a Dave piaccia un po' il caos, poi gli piace controllarlo.”

Lo scorso 16 marzo Dave Grohl ha annunciato che il “Van tour”, con cui avrebbe festeggiato i venticinque anni di carriera della sua band, è stato posticipato a causa del Coronavirus. Il concerto in programma in Italia, che vedrà i Foo Fighters andare in scena sul palco degli I-Days di Milano il prossimo 14 giugno, è tuttora in essere.

Dall'archivio di Rockol - Forme e colori dei Foo Fighters
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
12 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.