Fabrizio De André e PFM, il 'Concerto ritrovato' torna nei cinema a marzo

Dopo aver fatto registrare prestazioni da record al botteghino, il film concerto dedicato allo show del grande cantautore con gli alfieri del prog tricolore sarà replicato nelle sale nel corso del mese prossimo: i dettagli
Fabrizio De André e PFM, il 'Concerto ritrovato' torna nei cinema a marzo

Dopo aver richiamato nelle sale italiane, tra gli scorsi 17 e 19 febbraio, oltre 100mila spettatori, "Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato" - il film concerto diretto da Walter Veltroni dedicato alla collaborazione dal vivo tra il grande cantautore genovese e la band simbolo del prog rock italiano anni Settanta - tornerà nella sale per una replica nel corso del mese prossimo: la pellicola sarà distribuita nuovamente nei cinema per un unico giorno, l'11 marzo prossimo. L'elenco delle sale che proietteranno la pellicola sarà disponibile a breve all'indirizzo www.nexodigital.it.

Caricamento video in corso Link

"Con Fabrizio ci conoscevamo già dagli anni ’60, quando ci chiamavamo ancora Quelli, collaborammo insieme per l’album 'La buona novella'", aveva raccontato Franz Di Cioccio, batteria e voce della PFM, in occasione della presentazione dell'opera: "Tutti dicevano a Fabrizio di non collaborare con noi, che lo avremmo offuscato. E invece unimmo il cantautorato e il rock come già succedeva in America, passando alla storia. Questo docufilm è importante perché Fabrizio non voleva essere ripreso in quel periodo. Tanti anni dopo scoprì che Frattari aveva questa ripresa unica, a cui Fabrizio acconsentì senza dire nulla a nessuno, e lo contattai. Io nelle riprese non compaio quasi mai a causa della scarsa illuminazione, ma non importa. Tutti ora possono godere di quella forza. Fabrizio, accettando di suonare con noi, ruppe degli schemi. È questo il messaggio che ci lascia: osare".

Dall'archivio di Rockol - Fabrizio De André - "Principe Libero"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.