Sanremo 2020, Morgan contro Bugo dopo la squalifica: 'Mi sono liberato di lui con le parole'

La versione del già leader dei Bluvertigo sull'incidente che ha portato la coppia all'esclusione dal Festival: 'Sono stato buono, e sono stato ricambiato con una situazione di sciacallaggio'

Sanremo 2020, Morgan contro Bugo dopo la squalifica: 'Mi sono liberato di lui con le parole'

Intervistato dall'edizione online di Repubblica, Morgan ha spiegato i motivi della clamorosa mossa che l'ha portato, ieri sera, a cambiare il testo del brano "Sincero" sul palco del Teatro Ariston, provocando l'ira di Bugo che, abbandonando la scena, ha causato l'esclusione della canzone dalla gara del settantesimo Festival di Sanremo. Il cantante, autore e polistrumentista monzese ha accusato Cristiano Bugatti e il suo staff di ingratitudine:

"La partecipazione a Sanremo è nata perché Bugo mi ha chiesto di fare un pezzo con lui per andare a Sanremo. Sarei stato la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival, perché senza di me non lo avrebbe certamente fatto. Io l’apprezzo come cantautore e amico, ed avevo un debito di gratitudine nei suoi confronti perché mi è stato vicino nella storia della casa. Ma non mi sarei mai aspettato che un gesto di bontà da parte mia sarebbe stato ricambiato con una situazione di sciacallaggio. Bugo è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me"

Le tensioni sarebbero poi culminate con un "fuori programma" messo in atto da Bugo nel corso della serata dei duetti, quella di giovedì, che ha visto il duo lombardo cimentarsi in una rilettura di "Canzone per te" di Sergio Endrigo:

"Mancanza di prove, problemi con l’orchestra, arrangiamenti sbagliati e scomparsi, ma alla fine io faccio un impresa eroica e riusciamo ad andare in scena. E lì Bugo prende il microfono e, senza badare a quello che era previsto e concordato anche con la regia, va davanti, sul proscenio e canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello. Come quei dilettanti che vogliono andare avanti a tutti per farsi notare e fare i protagonisti. E’ stato un gesto di sfida nei miei confronti, un affronto che ha fatto a me"

Morgan ha sostenuto, con il cambio di testo, di aver voluto essere ironico. All'obiezione che in pochi avrebbero inteso ironicamente le parole cantante e che anche se Bugo fosse rimasto, la modifica avrebbe comunque comportato la squalifica del brano, Marco Castoldi ha risposto:

"Diciamo che lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole (...) Ma non fa niente, alla fine a me non interessa di essere qui dentro, mentre a lui si"

Come spiegato dalla stessa formazione guidata da Francesco Sarcina all'Altro Festival, testimoni del litigio tra i due artisti nel backstage dell'Ariston subito dopo l'uscita di scena di Bugo sono stati Le Vibrazioni, che si erano esibiti poco prima:

"Abbiamo visto un po' di tafferugli... Avevamo appena finito di suonare, nel backstage purtroppo c'era un po' di... bruttura. Peccato"

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.