Dua Lipa, svolta politica come Taylor Swift: il messaggio ai fan

La cantante "segue l'esempio" della collega americana e a sorpresa incita i fan ad andare a votare alle elezioni del Regno Unito. E dà il suo endorsement al partito...

Dua Lipa, svolta politica come Taylor Swift: il messaggio ai fan

Svolta politica per Dua Lipa, o quasi. La popstar britannica, attualmente in cima alle classifiche con la hit "Don't start now", che anticipa il nuovo album in uscita nel 2020 (lo porterà in tour anche in Italia), ha pubblicato sul suo account Instagram ufficiale un post con il quale ha idealmente chiamato alle armi i suoi fan, spronandoli ad andare a votare alle elezioni del Regno Unito.

Il prossimo 12 dicembre i cittadini britannici andranno alle urne per eleggere i membri della Camera dei comuni, che andranno a comporre il nuovo Parlamento del Regno Unito (due anni e mezzo dopo le elezioni generali del 2017, che furono vinte dal Partito Conservatore all'epoca guidato da Theresa May, dimessasi da leader il 23 luglio scorso, rinunciando - il giorno successivo - anche alla carica di Primo ministro).

Attualmente al comando del Partito Conservatore c'è il premier Boris Johnson, che è stato chiamato a guidare il governo dopo le dimissioni della May. Alle urne dovrà vedersela con il Partito Laburista di Jeremy Corbyn, che nel 2017 riuscì quasi ad avere la meglio sulla May (per appena due punti percentuali dovette accontentarsi del secondo posto), e con il Partito Nazionale Scozzese di Nicola Sturgeon.

Nel post pubblicato su Instagram Dua Lipa - 24 anni compiuti lo scorso agosto - dà il suo endorsement pubblico al Partito Laburista di Corbyn: lo fa mettendo a confronto il programma di Boris Johnson con quello di Corbyn, facendo notare ai suoi fan che quello di quest'ultimo è più vicino ai giovani rispetto a quello di Johnson (su temi come i diritti della comunità LGBT e i cambiamenti climatici, ad esempio).

Ai suoi oltre 35 milioni di seguaci la popstar ha scritto:

"La nostra democrazia è più forte quando tutti riescono a far sentire la propria voce. Queste sono le elezioni più importanti per questa generazione e il vostro voto conta. I membri del Parlamento lavorano per voi, quindi assicuratevi di dire la vostra su chi merita di rappresentarvi. Ci vediamo alle urne il 12 dicembre".

Dunque, un hashtag finale, per chiarire la sua posizione: #VoteLabour.

Anche Taylor Swift, lo ricorderete, aveva fatto una mossa simile lo scorso anno, alla vigilia delle elezioni di mid-term negli Stati Uniti. La cantante della Pennsylvania aveva espresso sempre sui social il suo supporto per due democratici del Tennessee candidati rispettivamente al senato e alla camera: "In passato sono stata riluttante a esprimere pubblicamente le mie opinioni politiche. Oggi mi sento molto diversa in merito", aveva scritto. La risposta del Presidente americano Donald Trump non si era fatta attendere: "Diciamo che adesso la musica di Taylor Swift mi piace il 25% di meno, ok?".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
30 apr
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.