Quella volta che Vasco Rossi suonò (gratis) davanti a 400mila persone. Video

Successe nel 2004, a Catanzaro, quando il Kom radunò sotto il palco di Germaneto praticamente un capoluogo di regione per quello che, a oggi, resta l'unico maxi evento dal vivo mai organizzato nel sud Italia

Quella volta che Vasco Rossi suonò (gratis) davanti a 400mila persone. Video

Il record mondiale, certo, è quello di Modena Park del 2017, con 225mila paganti accorsi al Parco Enzo Ferrari, nella cittadina emiliana, per celebrare i quarant'anni di attività del rocker di Zocca. Vasco Rossi, tuttavia, riuscì a far saltare il banco nella conta degli spettatori suoi spettacoli dal vivo già qualche anno prima, più precisamente il 25 settembre del 2004: durante il tour in supporto a "Buoni o cattivi" la voce di "Bollicine" annunciò una data gratuita a Catanzaro, più precisamente presso la località di Germaneto, in un'area verde di 100mila metri quadrati.

La realizzazione dell'evento fu possibile grazie a una cordata che coinvolse Clear Channel (la società che sarebbe poi diventata nel 2006 Live Nation e che ancora oggi cura gli interessi dal vivo dell'artista), la Regione, la Provincia e il comune di Catanzaro: all'allestimento dell'area, nella quale era stato montato un palco con un fronte di sessanta metri, contribuirono oltre 700 addetti tra tecnici, addetti alla logistica e operai.

Come raccontò Sandra Cesarale dalle colonne del Corriere della Sera, il popolo del Blasco percorse cinque chilometri a piedi lungo la provinciale 48, per l'occasione chiusa al traffico veicolare, sorvegliato da 2000 agenti e 800 volontari della protezione civile: gli show presero il via già alle 16, prima con l'esibizione di alcune band locali, poi coi set degli opener "ufficiali" Irene Grandi e Articolo 31. Poi, ovviamente, arrivò Vasco, accolto da un forte acquazzone che non gli impedì - in ogni caso - di radunare sotto il palco ben 400mila persone.

Già, perché "Vascstock 2004", come venne ribattezzato scherzosamente l'evento dal rocker di Zocca, riuscì a invertire la canonica dinamica nella comunicazione post evento che vede organizzatori gonfiare l'affluenza e la Questura ridimensionare il dato: i promoter del concerto, infatti, alla fine dei giochi dichiararono le presenze in 300mila spettatori stimati, ma vennerro corretti al rialzo di 100mila unità dal locale dipartimento di pubblica sicurezza.

Per la cronaca, la scaletta incluse questi brani:

Cosa vuoi da me
Fegato, fegato spappolato
Cosa succede in città
Non basta niente
Anymore
Portatemi Dio
Come stai
Hai mai
E…
Sally
Stupendo
Interludio
Stendimi
Buoni o cattivi
Domenica lunatica
Rewind
Señorita
Stupido hotel
C'è chi dice no
Gli spari sopra
Siamo soli
Un senso
Bollicine
Vivere
Brava / Cosa c'è / Brava Giulia / Dormi dormi (medley)
Siamo solo noi
Vita spericolata
Canzone (dedicata a Massimo Riva)
Albachiara

I numeri dell'evento vanno letti in un contesto preciso: "Vascstock 2004", statistiche alla mano, non rappresenta il concerto gratuito più frequentato nella storia della musica dal vivo in Italia - la palma, secondo alcuni, potrebbe essere assegnata al concerto che Antonello Venditti tenne nel 2001 al Circo Massimo di Roma per festeggiare la vittoria del campionato di Serie A da parte della Roma, elemento, questo (insieme allo strio tease di Sabrina Ferilli) che conferì all'evento una matrice extramusicale, con tutto ciò che ne consegue dal punto di vista dell'affluenza -, ma resta senz'altro l'ultimo grande evento dal vivo ospitato da una parte del nostro Paese - il Sud - quasi sempre negletto dal circuito dei grandi eventi musicali dal vivo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!
10 giu
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.