Noname: 'Sono stanca di cantare per i bianchi: lascio la musica'

La rapper di Chicago si sfoga sui social: 'Mi esibisco e metto musica online gratis per gente che non mi supporta. Quindi...'
Noname: 'Sono stanca di cantare per i bianchi: lascio la musica'

Stanno facendo discutere, oltreoceano, le recenti dichiarazioni della giovane promessa del rap di Chicago Noname recapitate all'opinione pubblica per mezzo dei suoi canali social ufficiali. Fatimah Nyeema Warner - questo il nome all'anagrafe della cantante, che ha debuttato nel 2018 con l'album "Room 25", lo scorso 20 novembre aveva annunciato via Twitter i primi dettagli del suo nuovo album, "Factory Baby": contestualmente, la rapper aveva lasciato intendere di voler abbandonare la musica immediatamente dopo il lancio dei lavori sui mercati".

"Per essere sinceri, [in questo lavoro] non mi sento più coinvolta emotivamente", aveva scritto Noname in un Tweet poi rimosso: "Il rapporto tra artista e fan può essere maledettamente malsano. A tutti piace ciò che piace e odio quello che odiate voi. Sto solo cercando di capire e organizzarmi. Dopo 'Factory Baby' voglio pace".

Una settimana dopo, il 28 novembre, Noname ha cercato di chiarire il suo pensiero, sempre su Twitter:

"Continuo a creare musica che viene ascoltata essenzialmente da un pubblico bianco che preferisce coprirmi di merda piuttosto che mettere in discussione il proprio liberalismo perché il fatto di apprezzare la musica di Lizzo li fa sentire assolti dalle proprie tendeze razziste", ha scritto la rapper postando, sul proprio canale Twitter, la foto di una donna - visibilmente triste - intenta a truccarsi il volto da clown: "La cosa divertente è che la maggior parte degli artisti neri si sente a disagio a esibirsi per platee composte dalla maggior parte da bianchi, ma non lo ammetterebbe mai pubblicamente per questione di soldi. E non c'è niente di male, perché tutti dobbiamo mangiare. Ma voi non sareste qui se smettessi di lavorare".

"Quando vado a lavorare [ai concerti], migliaia di bianchi mi urlano 'negra'. Non cambierò quello che faccio quindi questo è quanto", ha concluso Noname, rivolgendosi a un fan che le faceva presente come la fascia più giovane di pubblico afroamericano alla quale si rivolge non è solita frequentare i concerti: "E questo è vero", ammette lei, "Ma sfortunatamente non continuerò a cantare per un pubblico composto per la maggior parte da bianchi. (...) Non voglio ballare su un palco per i bianchi. (...) Mi rifiuto di fare musica e metterla online gratis per un pubblico che non mi supporta".

E quindi quale sarebbe il piano, le chiede il fan? Quello di lasciare la musica? La risposta di Noname, seppur affidata a una sola emoji, è abbastanza esplicita:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.