Zola Jesus su Grimes: "è la voce del privilegio fascista del silicio"

La musicista di origine russa così definisce la cantante canadese per alcune sue dichiarazioni.

Zola Jesus su Grimes: "è la voce del privilegio fascista del silicio"

Botta e risposta tra musiciste. Loro sono Nika Roza Danilova in arte Zola Jesus e Claire Elise Boucher in arte Grimes.

La scorsa settimana Grimes – che è in procinto di pubblicare, il prossimo 21 febbraio, il suo quinto album, “Miss_Anthropocene” – aveva suscitato qualche polemica dichiarando che, “Presto la musica dal vivo sarà obsoleta” e, in un altro passaggio, “la fine dell’arte, dell’arte umana”, con l’acquisizione della creatività da parte dell’intelligenza artificiale, “Una volta che c'è effettivamente gli AGI (Artificial General Intelligence), saranno molto più bravi a fare arte di noi... una volta l'AI potrà dominare totalmente la scienza e l'arte, cosa che potrebbe accadere nei prossimi 10 anni, probabilmente più che nei prossimi 20 o 30 anni.”

In risposta Zola Jesus ha detto di Grimes che è ‘la voce del privilegio fascista del silicio’ riprendendo quanto detto dall'ex frontman dei Majical Cloudz, Devon Welsh, che era fidanzato e collaborava con Grimes, che aveva descritto i suoi commenti come "propaganda fascista della Silicon Valley".

Incassata l’opinione di Zola Jesus, Grimes ha ribadito la sua posizione scrivendo sul suo account Twitter:

“La tecnologia ha sempre cambiato il modo in cui produciamo/consumiamo musica e non si fermerà qui. Dove potrebbe andare e quali sono i potenziali risultati positivi? Non possiamo prevenire risultati negativi se non iniziamo a immaginare buoni risultati.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.