Sanremo, Amadeus sulle osservazioni mosse da 'Striscia la notizia'

"Io e gli altri 4 membri della commissione artistica abbiamo iniziato a valutare i brani a settembre" ha risposto il direttore artistico del Festival di Sanremo, e in merito alla richiesta di rendere note le schede di valutazione...

Sanremo, Amadeus sulle osservazioni mosse da 'Striscia la notizia'

Amadeus, direttore artistico della settantesima edizione del Festival di Sanremo, ha raccontato ad Andrea Scarpa - in un’intervista per il Messaggero - qualcosa in più su ciò che ci si dovrà aspettare dalla kermesse sanremese che prenderà il via il prossimo 4 febbraio. Dai piccoli dettagli - come per esempio la conferma che il Teatro Ariston sarà abbellito da addobbi floreali - ai partner, che saranno residenti: due donne o due donne e un uomo, fino al Dopofestival che non ci sarà ma sarà trasformato in L’altro Festival per Raiplay.

Il padrone di casa di Sanremo 2020 ha commentato le osservazioni mosse da “Striscia la notizia” - che si sono interrogati su come la commissione musicale possa aver impiegato solo quattro giorni per ascoltare le 842 canzoni dei giovani e, tra queste, scegliere i 65 selezionati (tra cui sei donne, ma per una maggioranza di iscritti maschile e non per discriminazione, ha precisato Amadeus): “Io e gli altri 4 membri della commissione artistica abbiamo iniziato a valutare i brani il 17 settembre e siamo andati avanti fino al 17 ottobre, quando sono arrivati gli ultimi 65, ascoltati nei successivi quattro giorni.”

Spiegando poi che i selezionati ad ora diventeranno venti domenica prossima e che, dopo i passaggi a Italia sì di Marco Liorni, saranno cinque i giovani artisti che si aggiungeranno ai due cantanti di Sanremo Giovani e al concorrente di Sanremo Young, Amadeus ha replicato, poi, in merito alla richiesta di vedere le schede di valutazione della commissione musicale. La questione riguarda la Rai, ha detto, e il rispetto del regolamento e della privacy e ha aggiunto:

“Comunque sia, no problem con Antonio Ricci: l’ho già invitato all’Ariston. Sul palco mi piacerebbe avere anche il Gabibbo”.

Tra le proposte ascoltate, sono risultati tanti cantautori, rapper e trapper ha detto Amadeus che ha aggiunto: “Per i 70 anni del Festival vorrei canzoni per tutti i gusti e in grado di durare nel tempo. Per me sarebbe una sconfitta se non fosse così.”

Per i Big sono state ricevute finora cinquanta canzoni e il successore di Claudio Baglioni ha affermato che il numero dei Campioni potrebbe salire a ventidue massimo e non a ventiquattro come nell’edizione dell’anno scorso - vinta da Mahmood. Amadeus in riferimento al cantante di “Soldi”, ha precisato che la scelta di riproporre la categoria Giovani è basata sul desiderio di coinvolgerli in un percorso più lungo rispetto a quello di una notte. Aggiungendo che si impegnerà per dare ai giovani artisti più visibilità possibile, come invitarli allo show di Capodanno su Rai 1.

Amadeus ha poi confermato la presenza di Fiorello e Jovanotti sul palcoscenico dell’Ariston alla settantesima edizione del Festival, pur rimandando a dicembre la definizione del programma per i due ospiti. Ci saranno inoltre personaggi che hanno già calcato il palco di Sanremo e figure femminile ad accompagnare il presentatore - di cui non si fanno ancora nomi e non si confermano le tante voci che circolano da tempo ma è escluso il ritorno di Belén Rodriguez. Riguardo Monica Bellucci e Chiara Ferragni, Amadeus ha però detto: “Perchè no?”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.