Francesco Guccini, sette anni fa usciva l’ultimo album: ‘È venuto fuori da un luogo mitico’

Con “L'ultima Thule” Guccini ha detto addio allo studio di registrazione e ai palchi. Correva l’anno 2012 e il cantautore ha mantenuto la parola.
Francesco Guccini, sette anni fa usciva l’ultimo album: ‘È venuto fuori da un luogo mitico’

Il 27 novembre di sette anni fa usciva l’ultimo album d’inediti di Francesco Guccini, “L'ultima Thule”. Correva l’anno 2012 e quel disco, il ventiquattresimo del cantautore emiliano, è rimasto davvero l’ultimo consegnato al mercato da Guccini. “Valutando che questo sarebbe stato l’ultimo ho deciso di chiamarlo ‘L'ultima Thule’ perché così mi ero ripromesso e così tutto sommato ho fatto”, ci raccontava la voce di “Dio è morto” quando l’abbiamo incontrato in occasione della pubblicazione dell’album, registrato nel Mulino della famiglia Guccini a Pavana, un luogo molto speciale: “Quel luogo è un luogo mitico per me, è il luogo della mia infanzia, della mia adolescenza”, raccontato da Guccini anche nel suo romanzo “Cròniche epafàniche”. Adesso, però, spiegava all’epoca il cantautore alla telecamera di Rockol, non macina più ed è stato trasformato in un bed and breakfast, diventato per l’occasione sala di registrazione: “È stato bello. Si guardava fuori e c’erano della piante, c’era il fiume a due passi e quindi non era la catacomba della sala d’incisione ma qualche cosa dove poter girare qua e là”.

Dopo “L'ultima Thule”, ideale seguito del precedente “Ritratti”, Guccini ha annunciato anche la fine della sua attività sui palchi. “Anche lì basta. Perché è molto più facile fare un disco che fare un concerto, da un punto di vista della fatica fisica”, ci aveva raccontato. E ancora: “Un disco sei, lì ti alzi, vai lì. Un concerto stai lì due ore due ore e mezza in piedi sempre a cantare. L’età è quella che è, quindi anche lì ho detto basta”.

Dopo anni di silenzio, lo scorso 15 novembre Francesco Guccini ha dato alle stampe un nuovo brano inedito, "Natale a Pavana", realizzato in collaborazione con Mauro Pagani e incluso nell’album tributo al cantautore “Note di Viaggio-Capitolo 1”, che coinvolge artisti come, oltre allo stesso Pagani, Manuel Agnelli, Samuele Bersani, Ligabue, Elisa e molti altri. La canzone, in dialetto pavanese, è accompagnata da un videoclip che alterna i momenti di lavorazione all'album a filmati d'archivio.

Potete rivedere la nostra videointervista qui:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.