Thegiornalisti, Tommaso Paradiso parla per la prima volta dopo l'addio

L'ex leader dei Thegiornalisti sugli ultimi mesi del gruppo: "È stato un anno difficilissimo...".
Thegiornalisti, Tommaso Paradiso parla per la prima volta dopo l'addio

Una prima uscita pubblica lo scorso sabato sul palco del concerto di Jovanotti all'aeroporto di Linate, ospite dell'ultima tappa del "Jova Beach Party". Poi la prima canzone come solista, "Non avere paura", uscita questa settimana. Ora per Tommaso Paradiso è arrivato anche il momento di parlare per la prima volta della fine dei Thegiornalisti, dopo l'addio ai compagni di band annunciato via social all'inizio della scorsa settimana, esattamente dieci giorni dopo il concerto al Circo Massimo di Roma che aveva visto il trio romano celebrare il successo del "Love tour" e festeggiare al tempo stesso i suoi primi dieci anni di attività. Nessun astio nei confronti dei suoi ex collaboratori, che sui giornali invece avevano speso parole piuttosto dure nei confronti del cantante: "È stato un anno difficilissimo, che ha portato strascichi che si sono sempre più amplificati fino a che poi la rottura non è stata qualcosa di fisiologico, di normale, di naturale".

Ospite questa mattina di Deejay Chiama Italia, il programma condotto da Linus e Nicola Savino su Radio Deejay, Tommaso Paradiso ha raccontato la sua versione dei fatti sull'addio alla band e sulle modalità con le quali ha deciso di annunciare la sua uscita dal gruppo (una serie di storie pubblicate su Instagram), parlando anche della canzone che ha segnato il suo esordio come solista, "Non avere paura":

"Se non avessi detto nulla, Tommaso Paradiso sarebbe stato preso quasi come un side project dei Thegiornalisti. Invece volevo chiarire il fatto che per me quella band... Insomma... Per me non esiste più. L'ho detto sui social perché è un veicolo di informazione molto rapido e diretto. Scrivo io e non viene filtrato da nessuno... Testata, giornale, giornalista. Non ho più replicato perché lì, ecco, forse avrei alimentato delle stupide e volgari polemiche. Una volta uscita la canzone... mi sembra che siamo andati abbastanza oltre".

Paradiso ha poi fatto sapere di essersi confrontato negli ultimi mesi con gli altri due componenti del gruppo, il batterista Marco Primavera e il chitarrista Marco Rissa, sul suo futuro e su quello dei Thegiornalisti:

"Marco Primavera, il batterista dei Thegiornalisti, disse molto umilmente, chiaramente ma anche pacificamente: 'Tommaso, questa da anni non è più una band. Nel senso che è una band sul palco perché suona sul palco, ma per tutto il resto non lo è: sulla scrittura delle canzoni, sulla produzione, sull'andare in studio. Se le cose devono stare così forse è meglio che ti chiami con il tuo nome e cognome'. Me lo disse uno o due anni fa. Mi ha fatto riflettere. Ho preso la palla al balzo".

Caricamento video in corso Link
Il concerto al Circo Massimo dello scorso 7 settembre è stata l'ultima occasione per vedere Paradiso, Rissa e Primavera sullo stesso palco come Thegiornalisti: "Abbiamo dovuto interrompere lì. Non lo potevamo fare prima del Circo Massimo perché alla fine dovevamo chiudere in bellezza".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
15 apr
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.