Queen, il loro trionfo al Live Aid fu dovuto al buon senso

Questo ciò che dichiara Spike Edney, tastierista dei Queen sin dal 1984 e ora direttore musicale della band inglese.

Queen, il loro trionfo al Live Aid fu dovuto al buon senso

Il turnista Spike Edney, tastierista dei Queen fin dal 1984, ha rilasciato una intervista al magazine statunitense Rolling Stone nella quale ha parlato della leggendaria esibizione della band inglese al Live Aid nel 1985.

Ha detto:

“È solo col senno di poi che tutto sembra essere così grande, importante e iconico. All'epoca, eravamo in forma e pronti a suonare. Cosa possiamo fare in 20 minuti? Bene, i Queen erano famosi per i loro medley, quindi era ovvio che avremmo fatto un grande medley. Ci siamo detti: ‘Quali sono le nostre più grandi hit? Cosa amerà ascoltare la gente? Adoreranno "Bohemian Rhapsody" e "Radio Gaga", perché questa è la più grande canzone del tour’. Una volta che ci siamo seduti lì e ci siamo uniti all'ordine di uscita. Odio in qualche modo deludere tutti. Non c'era un piano generale. Era solo buon senso”.

Edney dice di essersi sorpreso nel "guardare tutte quelle altre band zoppicanti non fare quello che abbiamo fatto noi. Tutti gli altri sembravano mancare il punto."

Nonostante il racconto dell'evento nel biopic “Bohemian Rhapsody”, Edney ha sottolineato che: 

"Contrariamente a quanto lascia intendere il film, che stavano salendo sul palco perché non suonavano insieme da due anni, semplicemente non è così. Eravamo stati in tournée sei mesi prima ed ero tirato a lucido. Era solo una questione di editing, questo è quello che abbiamo fatto."

Edney, che è l'attuale direttore musicale dei Queen, ha anche ricordato di aver scoperto Adam Lambert prima della sua apparizione con Brian May e Roger Taylor ad American Idol nel 2009. Dopo aver visto il giovane cantante nello show, Edney lo ha cercato su Google e lo ha visto esibirsi in “Bohemian Rhapsody e ha mandato immediatamente una e-mail a Taylor.

Dice Edney:

“L'accordo è stato siglato allora. Lo conoscevano (Lambert) perché Roger lo teneva d'occhio dal momento in cui gli mandai una mail. Poi si sono messi insieme e Adam è ovviamente un uomo affascinante. Inoltre sa cantare come non molte persone sanno cantare. L'universo ha unito gli elementi... Pensai, ‘Non puoi sbagliare con questo. Un Elvis gay che sa cantare le canzoni dei Queen? Qual è il rovescio della medaglia?' Non ce n'è uno."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.