Steve Harris parla dello stato di salute degli Iron Maiden

Il bassista della metal band britannica sostiene che sono in forma come non mai, anche se ormai hanno raggiunto la sessantina.

Steve Harris parla dello stato di salute degli Iron Maiden

Il bassista degli Iron Maiden Steve Harris è stato ospite di ‘Trunk Nation’ su SiriusXM e ha parlato di molti aspetti riguardanti l’universo della metal band inglese e del fatto che sono trascorsi 19 anni da quando la band ha pubblicato "Brave New World". Il primo album in studio dal ritorno nella band dei membri storici: il cantante Bruce Dickinson e il chitarrista Adrian Smith.

Ha detto Harris: "È incredibile, davvero. Non so dove vada a finire il tempo. È pazzesco. (I tour) sembrano sempre più grandi e migliori. Cosa vuoi dire? È fantastico. Ci stiamo davvero divertendo. Piace a tutti. Non so per quanto tempo ancora lo faremo... così ci stiamo semplicemente godendo tutti i concerti. Prendiamo ogni giorno come viene”.

E su un loro possibile ritiro dalle scene dice: “Ci sentiamo tutti come se non dovesse finire più, poi ne parleremo e probabilmente sarà la fine. Per ora, non ci sentiamo così. Riteniamo che sicuramente stiamo ancora facendo il nostro. Stiamo facendo bene. Fin qui tutto bene. Non voglio sfidare il destino, ma stiamo andando bene”.

Sul ‘Legacy of the Beast Tour’ dichiara: “Mi sto davvero divertendo. Mi piace suonare le canzoni più difficili o tecniche, ma ancora una volta mi diverto a suonare “[Flight Of] Icarus". Non l’abbiamo suonata per molto tempo. In realtà la stiamo suonando leggermente più veloce rispetto all'originale. L'intero set è davvero divertente da suonare. Non ho scelto il set. Di solito io e Bruce lo scegliamo insieme, ma in realtà... pensavo fosse stato Bruce a sceglierlo, ma a quanto pare è stato Rod (il manager Rod Smallwood). Non importa di chi è l'idea, ogni buona idea è buona".

Il set attuale degli Iron Maiden prevede anche la presenza di uno Spitfire che ronza sul palco durante l’apertura con "Aces High". L'aereo è una replica al 90 percento di un vero Supermarine Spitfire Mk Vb numero di registrazione AA 853 da 302 Squadron che fu in servizio nel 1941.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.