La favola di Ultimo è diventata realtà: il concerto all'Olimpico

"È colpa delle favole se la mia vita adesso è questa", canta tra i fuochi d'artificio: il racconto del concerto del cantautore allo Stadio Olimpico di Roma.

La favola di Ultimo è diventata realtà: il concerto all'Olimpico

"Sto bruciando le tappe, è vero, ma cosa c'è di così sbagliato?". È una spocchia "sana" quella di Ultimo, che a 23 anni, con soli tre dischi alle spalle, conquista uno stadio: "Se tutti facessimo il passo più lungo della gamba...", sospira nei camerini dello Stadio Olimpico poco prima dell'inizio del concerto, mostrandosi abbastanza tranquillo, "non avrei mai pensato di arrivare a questo traguardo dopo solo tre dischi. È la soddisfazione più grande, perché ho puntato sempre tutto sui live. Il mio compito è fare concerti: questa è la parte più bella del mio mestiere, vedi le canzoni prendere vita". All'Olimpico Niccolò Moriconi - questo il vero nome del cantautore - gioca in casa. Roma è la sua città, quella dove la sua favola è cominciata. Nell'estate del 2017, due anni fa, cantava al mercato di Testaccio - uno dei rioni più popolari della Capitale - di fronte a dieci persone. Ora di fronte al palco ce ne sono 60mila. Un'ascesa forse fin troppo rapida la sua, che nel giro di un anno è passato dai club ai palasport, e poi dai palasport agli stadi.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/TxTCCnKcMH7rsfW1x26vGxPBklo=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/foto-concerto-ultimo-roma-04-luglio-2019-prandoni-212.jpg
Dalla vittoria tra i "giovani" al Festival di Sanremo dello scorso anno con "Il ballo delle incertezze" sembrano passati decenni. Oggi Ultimo gioca in un altro campionato: quello dei big. Sul palco dell'Olimpico ripercorre a ritroso la sua storia, partendo dalla canzone che ha dato il titolo al suo ultimo album, uscito lo scorso aprile (in testa alla classifica dei dischi più venduti in Italia nei primi sei mesi del 2019 - in top ten anche i due precedenti, "Peter Pan" e "Pianeti"): "Perché è colpa delle favole se la mia vita adesso è questa", canta, spalancando le braccia. "Cascare nei tuoi occhi", "Sabbia", "Il ballo delle incertezze", "Poesia senza veli", "Rondini al guinzaglio, "La stella più fragile dell'universo", "I tuoi particolari" e "La stazione dei ricordi" vanno a ricostruire, una dopo l'altra, le tappe principali del percorso San Basilio - San Siro - Stadio Olimpico. Nessun rimpianto, ma in riviera dice di non voler tornare - almeno per ora: "Un ritorno a Sanremo? Non penso".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/zHv2t0X4eNsgDUl16jEaY1DzF5o=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/foto-concerto-ultimo-roma-04-luglio-2019-prandoni-145.jpg
A Roma Ultimo deve tanto. "Fateme cantà", il singolo in romanesco uscito lo scorso febbraio, interpretato da molti come una risposta alle polemiche sanremesi, insieme ai duetti con Antonello Venditti - tra gli ospiti del concerto, insieme a Fabrizio Moro - su "Roma Capoccia" e "Notte prima degli esami" rappresenta in musica il suo attaccamento alla città, alla quale il giovane cantautore romano ha dedicato anche una poesia in musica (anche questa in romanesco), "Poesia per Roma", poi pubblicata a mezzanotte sulle piattaforme di streaming: "L'ho scritta quando ero in vacanza, a Capodanno, dall'altra parte del mondo. Poi mi sono voltato e di fronte a me ho trovato una bandiera con i colori giallorossi", racconta.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/z6IEEGLLuSlyp6dntdMKSPGRcTo=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/foto-concerto-ultimo-roma-04-luglio-2019-prandoni-108.jpg
Il finale con "Sogni appesi" fa un certo effetto, con quello slogan ripetuto in coro tre volte insieme ai 60mila dell'Olimpico: "Da quando ero bambino solo un obiettivo / dalla parte degli ultimi per sentirmi primo". Fuochi d'artificio, applausi: “Oggi abbiamo vinto noi. Hanno vinto quelli che non dovevano vincere”. Lui, con la mente, è già proiettato all'estate 2020: l'anno del suo primo vero tour negli stadi italiani. "Non ci sarà un nuovo album. Ora al centro del mio percorso ci saranno i concerti. Mi piacerebbe fare un tour all'anno, avere la libertà di passare dagli stadi ai teatri, magari con un'orchestra".

SCALETTA:
"Colpa delle favole"
"Dove il mare finisce"
"Aperitivo grezzo"
"Quella casa che avevamo in mente"
"Cascare nei tuoi occhi"
"Sabbia"
"Piccola stella"
"Il ballo delle incertezze"
"Quando fuori piove"
"Amati sempre"
"Peter Pan"
"Poesia senza veli"
"Ti dedico il silenzio"
"Mille universi"
"L'eternità" (con Fabrizio Moro)
"Portami via" (con Fabrizio Moro)
"Ipocondria"
"Fateme cantà"
"Rondini al guinzaglio"
"Pianeti"
"La stella più fragile dell'Universo"
"Giusy"
"Farfalla bianca"
Medley: "Buon viaggio/Racconterò di te/Vorrei soltanto amarti"
"Roma Capoccia" (con Antonello Venditti)
"Notte prima degli esami"
"I tuoi particolari"
"Forse dormirai"
"Fermo"
"Stasera"
"Il tuo nome"
"Poesia per Roma"
"La stazione dei ricordi"
"Sogni appesi"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
Bob Dylan
Scopri qui tutti i vinili!
29 mag
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.