Jackson Browne si pente di non avere ascoltato il capo della sua etichetta

Nel 1982 il cantautore statunitense scrisse, insieme a Danny Kortchmar, "Somebody's Baby". Non la inserì nel suo album, ma la dette a Cameron Crowe per un suo film. Divenne la sua maggiore hit di sempre.

Jackson Browne si pente di non avere ascoltato il capo della sua etichetta

Il 70enne cantautore statunitense Jackson Browne è stato ospite del programma radiofonico di Uncle Joe Benson su Ultimate Classic Rock Nights e, tra le altre cose, ha raccontato un aneddoto sulla canzone “Somebody’s Baby”, il suo maggiore successo in classifica di sempre, e di come si sia pentito di non aver ascoltato il consiglio del presidente della sua etichetta discografica.

La canzone venne scritta insieme al chitarrista Danny Kortchmar e fece parte della colonna sonora del film del 1982, scritto da Cameron Crowe e diretto da Amy Heckerling, ‘Fast Times at Ridgemont High’ (nella versione italiana intitolato ‘Fuori di testa’).

Ricorda Jackson Browne:

“Danny Kortchmar arrivò con questa idea, solo la parte di chitarra e il ritornello. Ci volle un'eternità per scrivere quelle parole. Lui aveva questo ritornello: "E lei deve essere la ragazza di qualcun’altro". Dopo aver scritto il primo verso, mi ci è voluto un sacco di tempo per trovare qualcos'altro da dire, perché era troppo semplice... Non scrivo molte parole e in un certo senso è un appiglio. Ho dato quella canzone a Cameron Crowe per il suo film ed è diventata una hit”.

Il capo della sua etichetta discografica avrebbe voluto che la canzone fosse inclusa nell’album al quale Browne stava lavorando, ovvero “Lawyers in Love”, che uscì nel 1983. Dice Jackson:

“Gli dissi, 'No, non l’avrei fatto’. Non aveva nulla a che fare con le cose che stavo cantando... Ma, ovviamente, aveva ragione lui. Lo avrei dovuto fare. Quell'album sarebbe stato molto meglio se lo avessi fatto”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
Bob Dylan
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.