Ora è ufficiale: lo stadio di San Siro sarà demolito

San Siro, addio: Inter e Milano hanno trovato l'accordo che porterà all'abbattimento della Scala del Calcio.

Ora è ufficiale: lo stadio di San Siro sarà demolito

Ora è ufficiale: lo stadio di San Siro, la Scala del calcio, sarà demolito. Inter e Milan, i due club milanesi, hanno trovato l'accordo per la costruzione di un nuovo stadio. L'annuncio è arrivato questa mattina, a Losanna, dove il presidente del Milan Paolo Scaroni e l'amministratore delegato dell'Inter Alessandro Antonello si trovano come membri della delegazione della candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026: "Facciano un nuovo San Siro accanto al vecchio, nella stessa area. Il vecchio sarà buttato giù, al suo posto ci saranno nuove costruzioni", hanno confermato. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala fa sapere però che "sarà un processo lungo" quello che porterà alla demolizione di San Siro e alla costruzione del nuovo stadio e che comunque sarà proprio il Meazza ad ospitare eventualmente la cerimonia di apertura dei giochi olimpici invernali del 2026, qualora fossero ospitati da Milano e Cortina.

A riferire le voci dell'abbattimento di San Siro e della costruzione del nuovo stadio era stato a marzo il Corriere della Sera, come già riportato da Rockol.

Nel corso degli anni San Siro ha ospitato diversi concerti di star internazionali del pop e rock entrati nella leggenda: da Bob Marley a Bon Jovi, passando per Bruce Springsteen, Rolling Stones, U2, Santana, Bob Dylan e Depeche Mode. Ma è Vasco Rossi a detenere idealmente le chiavi dello stadio milanese, per quanto riguarda i concerti: con i sei appuntamenti del "VascoNonStop 019" di quest'anno il rocker di Zocca si è spinto a quota 29 concerti al Meazza. Il primo, quello del 1990: "Fronte del palco". Il 10 luglio 2020 cadrà il trentennale del concerto che per Vasco segnò l'inizio della graduale conquista degli stadi: chissà che Rossi non decida di festeggiare la ricorrenza con un nuovo concerto a San Siro, il trentesimo.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.