Jack White: "Se non riesci a staccare dai social per un'ora è davvero triste"

Il musicista di Detroit, che ha in uscita un nuovo album con i suoi Raconteurs, parla di smartphone, social media e cellulari.

Jack White: "Se non riesci a staccare dai social per un'ora è davvero triste"

Poco più di un anno fa Jack White annunciò che avrebbe bandito l’uso dei cellulari ai concerti a supporto del suo ultimo album solista “Boarding House Reach”. L’ex frontman degli White Stripes torna a parlare di smartphone e affini con il notiziario britannico Channel 4 News.

Ecco cosa ha detto White:

“Per uno come me, uno dei pochi che non possiede un cellulare, è piuttosto divertente camminare per strada e vedere tutti quelli che fanno questa cosa (mimando una persona a testa bassa sul proprio apparecchio). Non ne ho mai posseduto uno, quindi sono una anomalia. A me paiono tutti stupidi. Però mi dico, 'Comunque sia, è la loro vita'. Chissà? Forse d’ora in poi questo è il modo in cui tutto sarà. Non ne ho idea e nessuno lo sa davvero. Forse sarà un impianto. Probabilmente si trasformerà in un microchip dietro il nostro bulbo oculare o qualsiasi altra cosa”.

Tornando alla decisione di proibire l’uso di device ai suoi concerti Jack White dice di avere trovato un sorprendente supporto da parte del pubblico:

“All'inizio pensavo che fosse un grande progetto artistico, per vedere se la gente avrebbe pensato che fosse divertente o interessante o anche solo una nuova esperienza. Quasi come fosse una stanza di fuga o qualcosa del genere, una cosa come: 'Ehi, non sarebbe divertente se facessimo questo spettacolo e dicessimo a tutti che non possono usare i loro telefoni?' Pensavamo che forse all'inizio la gente si sarebbe arrabbiata abbastanza da chiedere la restituzione dei loro soldi oppure potrebbe essere che sarebbe successo qualcosa di interessante”.

Continua:

“Con mia sorpresa e con sorpresa di tutti, tutti hanno apprezzato questa cosa. Ormai lo facciamo da oltre un anno, è stato scioccante vedere quanto la gente lo apprezzi. Fa sorgere grandi domande come: 'Quindi hai bisogno di qualcuno che ti dica che non puoi usarlo per non usarlo?'. Che tristezza, è piuttosto triste. Di nuovo, è facile per me dirlo perché non ho questa dipendenza”.

White paragona poi la dipendenza delle persone con i loro device all’alcolismo, dicendo che quanti appoggiano la loro vita sui social media evidenziano il tratto più sinistro della società moderna:

“Se non puoi scegliere di smettere di bere per un giorno, vuol dire che sei succube, è una cosa triste. E’ la stessa cosa, se non riesci a staccare per un'ora e vivere la vita in modo reale, è triste. Ed è forse anche più triste che ti sia stato detto di farlo. Che da solo naturalmente non l’avresti fatto. Una buona parte, per il 90% della gente è come fosse, ‘Guarda cosa sto facendo che tu non stai facendo’. È competizione, voyeurismo, gelosia, quelle sono caratteristiche umane davvero superficiali. Coraggio amico. Non è come se la gente dicesse, ‘Ho appena visto il miglior film della mia vita’ o ‘Ho appena ascoltato la poesia più bella’. Mostra che se non sta succedendo in quel momento non ne vale la pena. E’ davvero un’assurdità. È anche triste!”

Jack White ha in uscita in questi giorni l'album "Help Us Stranger" con i suoi Raconteurs. Il disco è il terzo nella discografia della formazione statunitense e giunge a ben 11 anni dal precedente "Consolers of the Lonely".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.