Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Metal / 09/06/2019

Amen, Casey Chaos arrestato a Los Angeles

Il leader della band hardcore punk californiana finisce nei guai, ma il suo avvocato avverte: 'Le accuse a suo carico sono false'

Amen, Casey Chaos arrestato a Los Angeles

Casey Chaos, all'anagrafe Karim Chmielinski e a oggi unico elemento della formazione originale rimasto in forze negli Amen, è stato tratto in arresto dalla polizia di Los Angeles: secondo quanto riferito da TMZ, il fermo ha avuto luogo qualche giorno fa presso l'abitazione del frontman, nella San Fernando Valley. Secondo quanto trapelato, al leader della band di "Slave" sarebbe stato contestato il reato di violenza domestica.

La dinamica dell'accaduto non è del tutto chiara: la pattuglia che ha risposto alla chiamata d'aiuto ha trovato presso la residenza di Chmielinski lo stesso cantante a una donna con ferite al viso piuttosto visibili, causate da un litigio degenerato in alterco violento tra i due. Secondo TMZ la misteriosa donna - che avrebbe rifiutato le cure ospedaliere dopo l'arrivo degli agenti - non sarebbe né la compagna né un'amica di Chaos, che - dopo essere stato fermato - è stato rimesso il libertà previo il versamento di una cauzione di 50mila dollari.

"È chiaro che queste accuse contro Casey sono assolutamente false", ha commentato a TMZ il legale dell'artista, Elon Berk: "La casa in cui si è verificato il presunto incidente era piena di testimoni, che hanno rilasciato dichiarazioni alla polizia e si sono detti disposti a testimoniare in tribunale circa la falsità di queste accuse".

Casey Chaos ha fondato gli Amen nel 1994: dopo diversi cambi di formazione e una pausa di cinque anni, il gruppo è tornato in attività con John Fahnestock al basso e Duke Decter e John King alle chitarre.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi