NEWS   |   Italia / 18/03/2019

Al Bano chiederà i danni all’Ucraina per averlo inserito nella lista nera. E minaccia il ricorso alla Corte Europea di Strasburgo

Al Bano chiederà i danni all’Ucraina per averlo inserito nella lista nera. E minaccia il ricorso alla Corte Europea di Strasburgo

Lo staff del cantante di Cellino San Marco ha fatto sapere che Al Bano intende prendere dei provvedimenti in seguito alla decisione del ministero della Cultura ucraino di inserirlo nella lista nera di coloro che risultano per Kiev una minaccia alla sicurezza nazionale, per ragioni che non sono state chiaramente esplicitate ma che è probabile risiedano nelle simpatie manifestate da Albano Carrisi nel corso degli anni nei confronti della Russia. L’artista, si legge nella nota, “con il suo avvocato Cristiano Magaletti, minaccia di ricorrere a Strasburgo dinanzi alla Corte Europea dei diritti dell'uomo ed invita il nostro Ministro degli Esteri ad intervenire immediatamente per vie diplomatiche, tramite l'ambasciatore ucraino, per ottenere l'immediata cancellazione del nome dell'artista dalla relativa black list”. Non solo: il cantante pugliese è intenzionato a richiedere un risarcimento al Paese. Prosegue infatti la nota: “Al Bano intende altresì richiedere un risarcimento danni all'Ucraina, le cui somme saranno devolute in beneficenza ad un Ente benefico Ucraino”.

Queste invece le parole dell’avvocato Magaletti:

Non ci fermeremo: andremo sino a Strasburgo perché questo può diventare un pericoloso precedente. Al Bano è cittadino del mondo ed amico di tutti, deve essere libero di andare in Ucraina; chiediamo al nostro Governo di intervenire immediatamente perché hanno ingiustamente attaccato il simbolo della canzone italiana.

Nella black list ucraina Al Bano non è il solo. Anche l’ex Pink Floyd Roger Waters è finito nell’elenco e un gruppo di deputati ucraini ha chiesto nei giorni scorsi che Toto Cutugno venisse anch’egli considerato ospite sgradito.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi