Social Distortion, un nuovo album in vista: sarebbe il primo dal 2011

Social Distortion, un nuovo album in vista: sarebbe il primo dal 2011

La formazione californiana, discograficamente ferma al 2011, quando uscì “Hard Times and Nursery Rhymes”, sembra essersi immessa sulla via di una nuova prova di studio. A lasciarlo intendere è il nuovo contratto che, secondo quanto riferito dall’edizione statunitense di Billboard, i Social Distortion hanno firmato con la Concord Music Publishing e che prevedere, scrive sempre la Bibbia del music biz, sia le produzioni soliste del frontman Mike Ness e sia i lavori della band. Non solo: la Concord ha fatto sapere che l’ottava fatica discografica dei Social Distortion uscirà via Epitaph Records mentre le ristampe degli archivi saranno affidate alla Craft Recordings. 

“Non vedo l’ora di lavorare con la Concord Music Publishing. So che con questa sfida arriveranno nuove sfide e sono entusiasta di tutto ciò che ci aspetta”, ha commentato Ness a proposito dell’accordo raggiunto con la società creata da Carl Jefferson che distribuisce attraverso Universal Music Group, che si è ha a sua volta così espressa, per voce di Tom DeSavia:

Ness è la definizione di un moderno cantautore americano classico; un poeta punk per eccellenza che si è evoluto tra le fila degli stessi scrittori che l’hanno influenzato e ispirato. Fa parte di una tradizione che deve tanto ai Ramones e ai Clash quanto a Gene Vincent, Merle Haggard e Leadbelly.

I Social Distortion - a oggi composti da Mike Ness, Jonny "2 Bags" Wickersham, Brent Harding, David Hidalgo Jr. e David Kalish – hanno all’attivo sette album in studio, l’ultimo dei quali, “Hard Times and Nursery Rhymes”, è uscito nel 2011 a ben sette anni di distanza dal precedente “Sex, Love and Rock’n’Roll”. La band ha concluso lo scorso mese di ottobre il suo tour autunnale negli Stati Uniti.

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.