James Brown è stato ucciso? Indagine-bomba della CNN

Più di una dozzina di persone che hanno conosciuto James Brown sospettano che il Godfather of Soul non sia morto per cause naturali (si parlò di infarto) ma possa essere stato ucciso, e chiedono che il suo cadavere sia esumato per essere sottoposto ad autopsia.

Il decesso del cantante, morto il 25 dicembre 2006, era stato attribuito a un attacco di cuore causato dalle complicazioni di una polmonite.
Una delle 140 persone intervistate dalla CNN è il dottor Marvin Crawford, colui che curò James Brown in un ospedale di Atlanta e che firmò il suo certificato di morte. Oggi Crawford dichiara di dubitare anche lui che il decesso sia avvenuto per cause naturali, e tende a ritenere che sia stato causato da una overdose, accidentale o provocata. “Il peggioramento delle sue condizioni è stato troppo rapido”, dice il medico. “E mi domando cosa sia avvenuto in quella stanza”.
Altri sospetti sono stati suscitati dalle dichiarazioni del personal manager di Brown, “vaghe e sconnesse”.
Andre Moses White, un amico che accompagnò il cantante quando fu ricoverato in ospedale, ha rivelato di aver prelevato un campione di sangue di James Brown dal tubicino di un’endovenosa, con la speranza che potesse essere utile alle autorità per un’indagine.
Yamma Brown, la figlia di James, non ha risposto alla domanda della CNN sul perché la famiglia non ritenne necessario chiedere un’autopsia. Un’altra figlia, Deanna Brown Thomas, si è rifiutata di confermare che il corpo del cantante sia sepolto nella cripta nel suo giardino.

 

Dall'archivio di Rockol - James Brown: la videobiografia
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.