NEWS   |   Pop/Rock / 20/01/2019

Greta Van Fleet: “Basta paragonarci ai Led Zeppelin, abbiamo capito. Ora andiamo avanti”

Greta Van Fleet: “Basta paragonarci ai Led Zeppelin, abbiamo capito. Ora andiamo avanti”

Rolling Stone ha intervistato i Greta Van Fleet in vista della grande notte dei Grammy: la band del Michigan ha ricevuto quattro nomination per il disco “Anthem of the Peaceful Army”. “Era uno dei pochi giorni in cui dormivo un po’ di più”, ha raccontato il frontman Josh Kiszka. Poi il telefono ha iniziato a suonare: "All'inizio non ho capto quello che stava succedendo. Pensavo che il papa fosse morto o qualcosa del genere, Queste sono alcune delle prime canzoni che abbiamo pubblicato, quindi è un po 'scioccante. Non mi aspettavo che avessimo ricevuto delle nomination”.

Kiszka, nell’intervista, affronta l’elefante nella stanza quando si parla dei Greeta Van Fleet: il paragone con i Led Zeppelin. Si dice lusingato delle parole ironiche ma affettuose che Robert Plant ha speso per il gruppo. Ma è più diretto nei confronti dei recensori che hanno stroncato la band

E’ un peccato che immettere quel tipo di energia negativa nel mondo, ma è una loro prerogativa, immagino. In definitiva, mi piace pensare che ci sia della sostanza in ciò che stiamo facendo. Ovviamente sentiamo la somiglianza. E’ una delle nostre influenze. Ma a questo punto il momento di dire, 'Ok, lo abbiamo riconosciuto. Andiamo avanti”

La band ha dichiarato che spera di pubblicare un altro disco entro l’anno - il 24 febbraio il gruppo suonerà a Milano, all’Alcatraz, per poi tornare in estate. Ieri notte invece la band si è esibita al Saturday Night Live, suonando due canzoni, “Black Smoke Rising” e “You’re the One” . Ecco i video

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
BOB DYLAN
Scopri qui tutti i vinili!