NEWS   |   Pop/Rock / 07/05/2018

Bruce Springsteen, 'sorpresa' a Steve Van Zandt alla New Jersey Hall of Fame - VIDEO

Bruce Springsteen, 'sorpresa' a Steve Van Zandt alla New Jersey Hall of Fame - VIDEO

Il rocker del New Jersey - attualmente impegnato in una lunga residency a Broadway - ha fatto una sorpresa al vecchio amico e collega Steve Van Zandt in occasione della cerimonia di introduzione di Little Steven alla New Jersey Hall of Fame, istituzione che lo vede già iscritto nel proprio pantheon ma solo in quanto elemento della E Street Band.

Celebrato nella serata di ieri, domenica 6 maggio, come artista solista - in Italia lo vedremo in azione a luglio coi suoi Disciples of Soul - Van Zandt è stato colto di sorpresa dall'apparizione (non prevista) di Bruce Springsteen: "Steve è uno dei più grandi performer viventi al mondo", ha spiegato il Boss a proposito dell'amico, "E' l'uomo che ha inventato il personaggio che, un po' come Hugh Hefner, ha deciso di vivere tutta la sua vita in pigiama".

"Abbiamo lavorato tanto insieme, e lavoreremo ancora", ha ribattuto il chitarrista: "La cosa più importante che che lui [Springsteen] sia l'unica persona che abbia mai incontrato per cui il rock significa tutto. Non un lavoro, o una scelta di comodo, o un modo per conquistare fama e ricchezza. (...) Con Bruce e la E-Street Band siamo riusciti a fare l'impossibile: rendere il New Jersey alla moda".

Nel corso della serata, condotta da Whoopi Goldberg, sono stati insigniti del riconoscimento - tra gli altri - anche la leader dei Blondie Debbie Harry, Gloria Gaynor (che si è esibita nel suo classico "I Will Survive") e l'astronatura Buzz Aldrin, il secondo uomo - dopo Neil Armstrong - a mettere piede sul suolo lunare: Van Zandt ha eseguito dal vivo la title track del suo più recente album solista, "Soulfire", poi - insieme a Springsteen (nel video) - "I Don’t Want to Go Home", brano scritto per l'amico Southside Johnny.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
BLUES
Scopri qui tutti i vinili!