Addio a Hugh Masekela, il trombettista sudafricano è morto a 78 anni

Addio a Hugh Masekela, il trombettista sudafricano è morto a 78 anni

È morto Hugh Masekela, musicista, cantante e trombettista sudafricano. Masakela si è spento oggi, martedì 23 gennaio, all’età di 78 anni a Johannesburg, circondato dalla sua famiglia. La notizia è stata data dai famigliari tramite un annuncio ufficiale sui canali social, dove si legge che Masekela era malato di cancro alla prostata.

Si legge nell'annuncio dei famigliari:

Un amorevole padre, fratello, nonno e amico, i nostri cuori battono nella profonda perdita. Il contributo e la partecipazione globale e l’attivismo di Hugh nei settori della musica, del teatro e delle arti in generale è presente nei ricordi di milioni di persone in tutti e sei i continenti

Hugh Ramopolo Masekela nasce a Witbank, Sudafrica, il 4 aprile 1939. Fin da giovane età si avvicina alla musica e giovanissimo inizia ad ascoltare i grandi artisti afroamericani come Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Duke Ellington e molti altri. A soli 14 anni inizia a suonare la tromba, la prima gli viene regalata dall'arcivescovo Trevor Huddleston, critico e attivista contro il regime dell'apartheid. Negli anni ‘50 inizia a suonare in una band jazz pioneristica a Soweto, che negli anni divenne trampolino di lancio per molti dei più famosi musicisti jazz del Sud Africa.

Dopo aver suonato in numerose orchestre jazz africane, nel 1958 Masekela viene scritturato per il musical King Kong di Todd Matshikiza; nel cast compariva anche un'altra stella nascente della musica sudafricana: Miriam Makeba, futura moglie di Masekela. Grazie al musical King Kong Masekela suonò in tutti i più importanti teatri del Sudafrica e divenne così celebre in tutto il continente nero. 

A inizio degli anni sessanta Hugh Masekela si trasferisce negli Stati Uniti dove conosce i grandi del jazz americano come Louis Armstrong, Dizzie Gillespie e Miles Davis. Grazie a Harry Belafonte, musicista e attore americano, Masekela viene introdotto a diverse case discografiche statunitensi e, nel 1963, incide il suo album di debutto, "Trumpet Africaine". L'anno successivo sposa Miriam Makeba, che si era trasferita in America qualche anno prima, per poi divorziare solo due anni dopo. 

Masekela negli anni successivi consolida la sua figura di virtuoso della tromba e nel 1965 pubblica l'album dal vivo "The Americanization of Ooga-Booga", prodotto da Tom Wilson (già produttore di Bob Dylan e Simon & Garfunkel). Masekela diventa sempre più celebre e iniziano così numerose collaborazioni con i grandi della musica dell’epoca; collabora infatti con i Byrds, Bob Marley, Fela Kuti, Stevie Wonder, Herb Alpert fino a partecipare al tour di Paul Simon per l'album Graceland insieme a Miriam Makeba e Ladysmith Black Mambazo. Nel 1990 Masekela torna finalmente in Sudafrica dopo che il regime dell'apartheid era oramai terminato e Nelson Mandela veniva scarcerato.

Qui di seguito il video di Masekela che si esibisce con Paul Simon durante il tour in Africa di "Graceland" - The African Concert" (Zimbabwe, 1987):

Qui invece gli U2 ospitano sul palco Masekela durante un concerto a Johannesburg in Sudafrica nel 2011:

Masekela e Miriam Makeba:

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.