Sanremo 2018, Lo Stato Sociale al Festival con 'Una vita in vacanza': 'Siamo una band sovversiva' - LA VIDEOINTERVISTA

Sanremo 2018, Lo Stato Sociale al Festival con 'Una vita in vacanza': 'Siamo una band sovversiva' - LA VIDEOINTERVISTA

“Sovversivi” in Riviera. Lo Stato Sociale partecipa al Festival di Sanremo con “Una vita in vacanza”, riflessione sulla pervasività del lavoro nelle vostre vite scritta da Lodovico Guenzi, Alberto Cazzola, Francesco Draicchio, Matteo Romagnoli, Alberto Guidetti, Enrico Roberto. “Parla del contrasto fra tempo libero e tempo di lavoro”, spiegano. “Oramai lavoriamo 24 ore su 24, lo facciamo anche mentre dormiamo. Il ritornello è un inno alla liberazione dal peso del lavoro come obbligo”. E chi è la “vecchia che balla” citata nel testo? “È una donna che ha vissuto bene e quindi ha voglia di ballare. Rappresenta la gioia, la libertà”.

“Una vita in vacanza” è probabilmente la prima canzone sanremese ad avere una bibliografia. Sono i libri che “Albi” Cazzola, membro del gruppo bolognese, ha studiato per laurearsi in Sociologia del lavoro e che hanno ispirato la scrittura del testo. Si tratta di “Il biocapitalismo” di Vanni Codeluppi, “L’arte della sovversione” a cura di Marco Baravalle e l’antologia di Federico Chicchi ed Emanuele Leonardi “Lavoro in frantumi”. “Il primo perché spiega come il lavoro è entrato nelle nostre vite. Il secondo perché siamo una band sovversiva e vogliamo capire come fare arte in modo sovversivo. Il terzo perché contiene la mia tesi di laurea”, spiega Albi.

A Sanremo Lo Stato Sociale ci va “con lo spirito della vacanza, nonostante ci abbiamo fatto del gran terrorismo” e naturalmente per “avere un megafono sempre più grande da cui far sentire le nostre canzoni”. Il 9 febbraio uscirà la raccolta “Primati”. Anzi, la raccolta differenziata, come la chiamano loro, un’antologia che oltre al brano sanremese e ad altre 13 vecchie canzoni contiene due inediti (“Fare mattina” e “Facile”, quest’ultimo con Luca Carboni) e una rilettura 2018 dell’inno “Sono così indie”. “Era un contenitore di costume che risale a una decina d’anni fa, l’abbiamo aggiornato. Nel video dell’originale c’erano artisti del panorama indipendente dell’epoca, in questa versione appare gente mainstream come J-Ax, Jovanotti e Nina Zilli”. Il disco conterrà anche un DVD con immagini dai concerti del novembre 2015 a Bologna e dell’aprile 2017 al Forum di Assago. E il tour? “Ci sarà, ma inizieremo a pensarci il lunedì dopo la fine del festival”.

Dall'archivio di Rockol - Nuovo singolo e nuovi concerti: la videointervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.