NEWS   |   Vinile / 09/10/2017

Vinyl ID: “Burattino senza fili”, Edoardo Bennato

Vinyl ID: “Burattino senza fili”, Edoardo Bennato

“Every day is a vinil day” è un'iniziativa che ha lo scopo di far riscoprire e rivalutare il patrimonio discografico italiano ed internazionale di Sony anche nel formato "classico" del 33 giri in vinile. Radio Capital e Rockol sono media partner ufficiali dell’iniziativa, guidando ogni giorno all’ascolto di un album, anzi di un 33 giri, tra storie e aneddoti. L’appuntamento su Radio Capital è dal lunedì al venerdì in SettantaOttantaNovanta dalle 16 alle 17 e il sabato in Back & Forth tra le 16 e le 18.
 

La consacrazione atistica e il grande successo, per Edoardo Bennato, arrivano con "Burattino senza fili", il concept album del 1977, che giunge sul mercato un anno dopo "La torre di Babele". Questo è un disco importante, una delle pietre miliari della storia della canzone italiana: qui il menestrello partenopeo trova la perfetta chiave di lettura per proporre un sound che mescola tradizione italiana, folk cantautorale e le pulsioni rock'n'roll del suo cuore.
"Burattino senza fili", dopo l'uscita, viene premiato da un grande consenso di pubblico, tanto che resta per ben quattro mesi in vetta alle classifiche di vendita dei 33 giri... mentre le radio private trasmettono a ripetizione, e con gusto, "Il Gatto e la Volpe", che si fissa nell'immaginario popolare grazie a una melodia allegra.   

Pubblicato:
1977, Dischi Ricordi

Stato culturale:
Il quinto album del cantautore partenopeo è un concept - probabilmente uno dei più importanti della storia della musica italiana - basato sulla favola collodiana di Pinocchio, che viene però ribaltata e trasformata in un inno all'anticonformismo e alla ribellione: Pinocchio, con la sua voglia di trasgredire, è sicuramente migliore degli schiavi della morale e della cultura dominante, che stritolano la libertà di pensiero.

La produzione:
Un mix magistrale di folk, rock'n'roll e blues, dal sound incendiario e coinvolgente. Il disco è stato inciso negli studi Ricordi di Milano con Walter Patergnani, Mario Carulli, Gianluigi Pezzera e Carlo Martenet nel ruolo di tecnici del suono. Il tecnico del missaggio è Arun Chakraverty, mentre la produzione è stata curata da Bennato stesso insieme ad Alessandro Colombini.

La canzone fondamentale:
"Il gatto e la volpe" è facilmente considerabile il brano trainante dell'intero disco, oltre a essere uno dei successi più grandi e connotanti di Edoardo Bennato. Il giro portante (un semplice giro di Do di chitarra) è semplice, melodico e accattivante: in questo modo, la canzone si imprime nella mente in modo istantanteo. Il testo, poi, è un'invettiva contro persone e personaggi - anche appartenenti allo show business - che presentandosi in veste di consiglieri e amici, in realtà tentano di approfittarsi del prossimo.

La tracklist:
A1 È stata tua la colpa     
A2 Mangiafuoco     
A3 La fata     
A4 In prigione, in prigione     
B1 Dotti, medici e sapienti     
B2 Tu Grillo Parlante     
B3 Il Gatto e la Volpe     
B4 Quando sarai grande

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi