X Factor 2017, la sera dei ritorni e del salto dello squalo: il commento

X Factor 2017, la sera dei ritorni e del salto dello squalo: il commento

Continua l'edizione 2017 di X Factor - abbiamo visto la terza puntata: Fedez, Manuel Agnelli, Mara Maionchi, Levante alle prese con l'ultimo giro di audizioni, girate a Pesaro e Torino la scorsa estate. Le prossime due settimane si va ai bootcamp. Infine il 19 ottobre gli home visit che determinano i 12 concorrenti, tre per giudice. La puntata viene replicata in chiaro  venerdì 29 settembre, su TV8. Ecco, di seguito, alcune considerazioni su quello che abbiamo visto questa sera.

Anche questa sera, ripetizione delle formula scorse settimane. Alla terza puntata di audizioni (troppe? non ne bastano due?) subentra un po' di noia. Sempre il solito mix di musica, storie "sociali", casi umani e  cazzeggio. Anche questa volta varie amenità, un paio di ritorni inattesi, fino ad arrivare al salto dello squalo delle audizioni di X Factor: una delle cose più inquietanti viste in 11 anni di programma.

I CONCORRENTI
Le regole della narrazione televisiva vincono sempre, ma forse questa volta siamo andati davvero oltre. La puntata parte con una sequenza di casi umani: la siciliana freddolosa, i gemelli stonati... Quando si passa alla musica, due bravi concorrenti, raccontati attraverso il rapporto con i genitori: un cantautore con il padre che lo incoraggia (e parte "Father & Son" di Cat Stevens in sottofondo, giusto per essere didascalici) e una che viene all'insaputa del padre che la vorrebbe economista. Una ragazza vittima di bullismo, che riesce a far piangere Mara Maionchi. Il ritorno da solista del cantante dei Jarvis (ricordate la storia dell'anno scorso, quando la band denunciò il contratto-capestro?), e quello di Enrico Nigiotti, ex di Amici e con un "Sanremo" alle spalle, che "vuole rimettersi in gioco" .
La musica passa quasi sempre in secondo piano, ma non ne facciamo un dramma: è un programma TV. 
Ok, va bene tutto. Poi arriva uno che canta Sergio Endrigo facendo una serenata ad un cartonato di Chiara Ferragni di fronte a Fedez. Un po' troppo? Qua siamo oltre ai casi umani, siamo alla ridicolizzazione e alla normalizzazione di una cosa morbosa. Il salto dello squalo delle audizioni: pur di far spettacolo... 

LA GIURIA
I quattro assistono attoniti al salto dello squalo, hanno la lucidità di dare un no allo fan ossessivo, e poi si sfogano con la concorrente successiva: prendono a male parole una donna che canta "Because the night" come se fosse una scena di "Flashdance".

Insomma, dopo tre puntate: ruoli sono quelli: Manuel il severo, Levante l'empatica, Mara dalla battuta fulminante, Fedez che gioca. Ma li vogliamo vedere all'opera su situazioni serie, non su queste audizioni raccontate così.

LA BATTUTA DELLA SERATA
"Ci pensiamo noi a farti star male" (sottinteso: per farti scrivere altre canzoni così). Detto da Manuel ad una ragazza che ha scritto una sola canzone, dopo essere stata lasciata dalla sua ex. 
Per il momento è solo una dichiarazione d'intenti. Tanto cazzeggio, tanto buonismo, ma X Factor deve ancora cominciare. Ma quando si comincia a fare sul serio?

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.