Scott Weiland ci ha lasciato tre anni fa, ecco come l'hanno ricordato le star del rock (1 / 19)

Scott Weiland ci ha lasciato tre anni fa, ecco come l'hanno ricordato le star del rock

Hanno detto bene quelli che l'hanno licenziato, e che lo conoscevano forse meglio di tutti: parte della sua dote era la sua maledizione. Succede, coi grandi, e nel rock succede ancora più spesso. Perché non è facile spiegare come una delle più grandi voci della sua generazione - la definizione è di Billy Corgan, uno non eccessivamente prodigo di gentilezze, specie nei confronti dei colleghi - abbia visto concludere la propria parabola su questa terra in un bus disperso in un parcheggio nella profonda provincia americana: Scott Weiland ha incarnato alla perfezione lo stereotipo del rocker bello e dannato, ostinato capitano della sua sventura capace di dissipare con nonchalance un talento pressoché unico.

Ha saputo emozionare il pubblico, Weiland, e ancora di più fare incazzare i suoi colleghi, che stremati dalle sue intemperanze lo hanno man mano isolato, lasciandolo da solo a combattere coi suoi demoni. Nelle storie come la sua le scelte giuste e sbagliate non esistono: esiste, semmai, la certezza che a ogni azione corrisponde una reazione. Se fosse stato in grado di domare il suo lato oscuro, oggi il rock avrebbe ancora uno dei suoi frontman più carismatici in circolazione, e un martire in meno. Ma mentre il futuro non è scritto, il destino - per chi ci crede - sì.

E una volta compiutosi, il destino, sono piovute gli inevitabili attestati di stima: sentire parlare chi lo conosceva bene è il modo più affidabile per farsi un'idea di chi fosse, davvero, Scott Weiland, e di cosa avesse rappresentato per il panorama musicale internazionale. Nelle pagine che seguono trovate tutto.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.