Selton - la recensione di "Manifesto Tropicale"

Selton - la recensione di "Manifesto Tropicale"

Prodotto, registrato e mixato da Tommaso Colliva ai Fish Factory Studios e ai Toomi Labs di Londra e da Daniel Plentz e Ramiro Levy a Casa Selton, masterizzato da Giovanni Versari a La Maestà, “Manifesto tropicale” è il nuovo lavoro dei Selton. Dieci pezzi la cui versione italiana è stata supervisionata da Dente, che riportano la band di origine brasiliana sulle scene ad un solo anno di distanza dal precedente “Loreto paradiso”. Non c’è niente di superfluo, nei risvolti di Manifesto tropicale: in ogni traccia che compone il cd il lavoro su suoni e strumenti si è preso tutto il tempo che serviva, nel caso di certi pezzi anche anni, per arrivare all’essenziale, al nucleo espressivo. Un’essenza che non rinuncia mai alla contaminazione, come nel ponte fra ritmi etno, elettronica e pop.

Il manifesto tropicale dei Selton si fonda sulla contaminazione definitiva tra ritmi etno, elettronica e pop che vanno ad installarsi sugli ormai consueti paesaggi Brasiliani che a colpi di bossa nova hanno fatto fin qui la fortuna della band. Ed era ora che i Selton trovassero la loro dimensione, per così dire, definitiva, andando a fissare quindi un canone che fin qui è sempre stato la loro cifra stilistica.

Leggi la recensione completa di "MANIFESTO TROPICALE" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.