Chi sono gli Homo Sapiens, il gruppo di "Bella da morire". ASCOLTA

Chi sono gli Homo Sapiens, il gruppo di "Bella da morire". ASCOLTA

Chi sono gli Homo Sapiens, ospiti della prima puntata dell'edizione 2017 di "I migliori anni"? In origine erano un gruppo beat, si chiamavano I Tarli, e della loro formazione faceva parte anche Rodolfo Maltese, che ritroveremo poi nel Banco del Mutuo Soccorso. Il cambio di nome in Homo Sapiens è del 1971, anno in cui iniziano a collaborare con Herbert Pagani e firmano con la Ri-Fi. Del 1973 è il singolo "Ballerina",

Caricamento video in corso Link

del 1974 è il singolo "Oh Marylou", scritta da Roberto Vecchioni e Renato Pareti (che in quel periodo scrivevano canzoni anche per i Nuovi Angeli: "Oh Marylou" ricorda da vicino "Anna da dimenticare"),  
Caricamento video in corso Link

così come il primo successo degli Homo Sapiens, datato 1975: "Tornerai, tornerò"
Caricamento video in corso Link

e la successiva "Lei lei lei", del 1976
Caricamento video in corso Link

    
Nel 1977 gli Homo Sapiens vincono il Festival di Sanremo con "Bella da morire", scritta da Renato Pareti e Alberto Salerno; sono il primo complesso ad entrare nell'Albo d'Oro della manifestazione.
Caricamento video in corso Link

Sempre Pareti e Salerno firmano "Io e te stasera"
Caricamento video in corso Link

e "Due mele",
Caricamento video in corso Link

che sono gli ultimi dischi degli Homo Sapiens ad ottenere qualche risultato di vendita.

Il gruppo si scioglierà nel 1982, ricostituendosi nel 2000 per perseguire principalmente l'attività di serate dal vivo nel circuito della nostalgia.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.