Comunicato Stampa: Ivo Papasov e la sua orchestra a 'Suoni dal mondo'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA
DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO
CIMES
Centro di musica e spettacolo
presenta, in apertura del XV Festival SUONI DAL MONDO

IVO PAPASOV E LA SUA ORCHESTRA (Bulgaria)

Lunedì 1 e martedì 2 novembre, ore 21.30
ai Laboratori DMS – Auditorium
via Azzo Gardino 65/a, Bologna

Con un doppio concerto di IVO PAPASOV, il più noto clarinettista bulgaro, e la sua orchestra, si apre la quindicesima edizione di SUONI DAL MONDO, il festival di musica etnica organizzato dal CIMES, Centro del Dipartimento di Musica e Spettacolo - Università di Bologna. Il tema individuato dall’attuale direttore artistico Nico Staiti, docente di Etnomusicologia al Corso di Laurea in Dams, è “Musica tradizionale dei Balcani”. Dall’Istria alla Bulgaria all’Albania, il programma di otto concerti, assieme ad orchestre tradizionali professionali già note al pubblico dell’Europa occidentale, come nel caso di Papasov, include anche alcuni repertori ed interpreti di grande interesse ma inediti e del tutto sconosciuti al di fuori del proprio tradizionale bacino d’utenza.
Lunedì 1 e, in replica, martedì 2 novembre 2004 alle ore 21.30 nell’Auditorium dei Laboratori DMS, via Azzo Gardino 65/a, concerto d’apertura:
Ivo Papasov e la sua orchestra. Originario di una famiglia di musicisti rom del sud della Bulgaria, al confine con la parte greca della Tracia, Papasov interpreta la propria tradizione con virtuosismo straordinario: il suo strumento vola rapidissimo sui ritmi zoppi che caratterizzano la musica bulgara piegandosi con stupefacente disinvoltura a timbri inconsueti, simili a quelli delle surne, gli oboi che sono, in quella zona, appannaggio dei musicisti zingari. Fa parte del gruppo la moglie, Maria Karafizieva, che canta con lo stile per il quale la musica vocale bulgara è nota nel mondo. L’orchestra, di sei elementi, suona le musiche festive da danza dei gruppi professionali rom del sud della Bulgaria, con strumenti della tradizione più antica cui si affiancano, come accade di frequente in quelle zone, i moderni strumenti elettronici. Due dei suoi album sono stati prodotti da Joe Boyd (produttore dei Pink Floyd, dei REM ad altri). Ivo Papasov si è esibito in tutta Europa e, tra l’altro, alla Brooklyn Academy of Music di New York.
Ingresso concerti (invariato dal 2003): intero Euro 11; ridotto Euro 9 per Cartagiovani, Over 60, Carta Coop, dipendenti dell’Università di Bologna; ridotto Euro 8 per gli studenti dell’Università di Bologna (su presentazione del tesserino o del libretto universitario).
La Biglietteria è aperta dalle ore 20.30 nei luoghi e nelle sere di spettacolo. Non è prevista prevendita.
Per informazioni: Dipartimento di Musica e Spettacolo - CIMES
Laboratori DMS, via Azzo Gardino 65/a Tel. 051.20.92.414 / 418;
baule@muspe.unibo.it - www.muspe.unibo.it/cimes/sdm/2004

SUONI DAL MONDO è un progetto del CIMES, Centro del Dipartimento di Musica e Spettacolo - Università di Bologna, realizzato in collaborazione con: Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione generale per lo spettacolo dal vivo; Regione Emilia Romagna; Comune di Bologna - Servizio Immigrati Profughi e Nomadi / Settore Sport e Giovani; Facoltà di Lettere e Filosofia; ADAS Azienda per il Diritto Allo Studio; con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri; un contributo viene anche dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e dalla Coop Adriatica.
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.