Addio a Gil Ventura, il sassofonista aveva 75 anni

Addio a Gil Ventura, il sassofonista aveva 75 anni

E' morto a Varese "in seguito alle conseguenze di una ischemia che lo aveva colpito alcuni giorni fa" il sassofonista Gil Ventura, pseudonimo di Marcello Olmari. Il prossimo 16 giugno avrebbe compiuto 76 anni. A renderlo noto è la figlia Cristina.

Ventura iniziò la sua carriera negli anni sessanta con la Bo Bo’s Band, la sua fama crebbe negli anni Settanta quando il sax conobbe una florida stagione e si creò una ‘rivalità’ con Fausto Papetti.

Il musicista ha suonato e collaborato con numerosi artisti di fama internazionale. Durante la tournée italiana del 1965 dei Beatles, Ventura ha ricevuto - come ricorda la figlia - "le personali congratulazioni di John Lennon per un magistrale assolo nel brano “Shades".

I funerali si svolgeranno giovedì 19 maggio alle ore 15.00 presso la chiesa di San Vittore a Corbetta (Mi).


 

E' dall'anno scorso, da quando l'ho sentito per farlo invitare alla serata sui Beatles di Rai Uno, in qualità di componente dell'orchestra di Augusto Righetti, che Marcello mi diceva al telefono "vediamoci, dai vediamoci". Mi rincresce di non essere riuscito a farlo. Marcello "Gil" Ventura è stato un gran bel personaggio, un sassofonista capace e versatile che si era costruito una sua meritata notorietà seguendo le orme di Fausto Papetti (e anche di Johnny Sax, al secolo Gianni Bedori) con una serie di album strumentali che furono, negli anni Sessanta e Settanta, un po' i precursori delle compilation. I tre sassofonisti sceglievano le canzoni di successo del momento e le reinterpretavano melodicamente, sostituendo il sax alla voce umana; e i loro dischi erano l'ideale sottofondo per le feste private, perché permettevano di ballare per venti minuti senza bisogno che qualcuno togliesse il 45 giri terminato per sostituirlo con uno nuovo. Parliamo di LP, di 33 giri; quelli di Fausto Papetti uscivano per la Durium, quelli di Johnny Sax per la Produttori Associati, e quelli di Gil Ventura in una serie a medio prezzo della EMI. Un po' per il medio prezzo, un po' per le ragazze poco vestite in copertina - anche qui a imitazione dei dischi di Papetti - i dischi di Gil Ventura avevano un buon mercato: lo so bene, perché quando lavoravo in un negozio di dischi li vendevo bene.
Di Gil Ventura ho un ricordo personale legato a un viaggio a Montecarlo. All'epoca, da scagnozzo ultimo arrivato nel reparto promozione, facevo l'accompagnatore e autista dei cantanti della EMI ospiti del programma di Telemontecarlo condotto da Jocelyn e da sua moglie Sophie ("Un peu d'amour, d'amitié e beaucoup de musique"), che andava in onda alle 18,30 e si riceveva anche in Italia. Non potrò mai dimenticare quella volta che, appena passata la dogana di Ventimiglia in direzione Monaco, quel disgraziato mi guardò tutto soddisfatto vantandosi: "Hai visto che non me l'hanno trovato, il ferro?". Ecco: quel matto viaggiava armato, con una pistola nella fondina sotto l'ascella - non ho mai voluto sapere se quella pistola fosse vera o no, carica o no: magari era solo una sbruffoneria - e quella volta rischiammo di essere fermati alla frontiera e, probabilmente, arrestati. Non gliel'ho mai perdonato, finora. Lo perdono adesso.
(fz)

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.