Ermal Meta, "Odio le favole" in versione acustica e #NoFilter - Video

Ermal Meta, "Odio le favole" in versione acustica e #NoFilter - Video

Una doppia carriera, quella di Ermal Meta: stimatissimo autore per alcuni dei più importanti nomi italiani (c'è la sua firma nelle canzoni di Emma, Francesco Renga, Patty Pravo, Marco Mengoni, Francesca Michielin, Lorenzo Fragola..) e bravissimo artista in prima persona, dagli Ameba 4, a La Fame di Camilla, al recente debutto solista - al Festival di Sanremo si è presentato tra i "giovani" (collocazione discutibile, per un con il suo curriculum) con "Odio le favole". E proprio questa canzone, contenuta nel suo disco "Umano" ci ha regalato in una versione senza filtri, registrata in casa, voce e chitarra. Eccome Ermal racconta la canzone.

Com’è nata questa canzone? Avevo un ritornello in testa da giorni e non riuscivo a liberarmene. Così ho deciso di fare quello che faccio in genere per svuotare la mia cache memory interiore, cioè scrivere una canzone. Sono partito quindi dal ritornello e da lì il resto è arrivato velocemente. Il testo necessitava di parole semplici e immediate ed era fondamentale legarlo ad un ricordo (ti ricordi?).
Si parla di molte fantasie nelle canzoni in genere, ma io non le ho mai amate le fantasie, preferisco aderire a qualcosa, avere una forma, stancarmi anche fisicamente di qualcosa per poi ritrovarmi il giorno dopo ad amarla ancora di più.
Una cosa semplice, come la vita.

 

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - da Sanremo ad Amici: la videointervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
3 mar
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.