Yasiin Bey (Mos Def): 'Un vaffanculo gigante all'Isis' e condivide 'NO Colonial Fiction' - AUDIO

Il rapper e attore statunitense Yasiin Bey (già noto come Mos Def - ma anche come Mighty Mos Def, The Freaky Night Watchman, Boogie Man, Black Dante e Pretty Flaco) è stato intervistato dal magazine "A country called Earth", appena dopo i tragici fatti parigini del 13 novembre. L'occasione della chiacchierata era un nuovo brano intitolato "NO colonial fiction", condiviso dall'artista online.

L'artwork del brano è una foto del giovane Tamir Rice, dodicenne ucciso da un poliziotto id Cleveland nel 2014. E parlando di questa scelta iconografica, Bey è partito a tutto campo, arrivando a commentare gli eventi di Parigi e l'Isis:

Tutta questa roba è collegata. Tutto, da Tamir rice agli attacchi di Parigi a quello che succede agli studenti nell'università del Missouri... e anche quello che ho visto in Sud Africa. E' tutto connesso. E' tutto la stessa roba.

Bey poi chiama all'azione le persone, perché via social media esprimano la superiorità dell'essere umano e la sua dignità:

Mi servono tutti quelli che hanno un account Twitter, Facebook o che altro. Questo è il momento di parlare della dignità e della nobiltà dell'essere umano e non una macchina.

Successivamente parla dell'Isis - che ha rivendicato gli attacchi a Parigi - e senza andare per il sottile dichiara:

Un bal vaffanculo gigante per l'Isis. non rappresentate nulla di ciò che l'Islam è e niente di quello che ha detto il Profeta.

A scanso di equivoci, ricordiamo che Bey si è convertito all'Islam, entrando a far parte del Nation of Islam, gruppo fortemente radicato nelle comunità afroamericane degli Stati Uniti.

Ecco l'audio integrale dell'intervista:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.