Phil Rudd (AC/DC) minacciò di uccidere un uomo e la figlia, al telefono

Phil Rudd (AC/DC) minacciò di uccidere un uomo e la figlia, al telefono

Iniziano a trapelare, tramite i documenti processuali, dettagli più precisi sul caso che vede Phil Rudd - batterista degli AC/DC - nei guai con la giustizia. L'uomo è accusato di detenzione di sostanze stupefacenti, ma soprattutto di aver minacciato di morte due persone.

Proprio questa seconda accusa era la più nebulosa a livello di particolari. Ora però, grazie a un articolo del "Guardian", è possibile fare un po' di luce sul caso. La testata, dopo aver preso visione dei documenti processuali - che sono stati resi pubblici durante la giornata di venerdì 5 dicembre - riporta che Rudd avrebbe minacciato telefonicamente di morte un uomo e la figlia di quest'ultimo - una bambina di appena 10 anni. L'identità dell'uomo è ancora segreta, ma pare si tratti di un imprenditore edile.

Non è chiara la natura dei rapporti fra Rudd e il fantomatico imprenditore, ma è assodato che il batterista fosse furioso nei suoi confronti - tanto da fare una telefonata a un suo conoscente, in cui gli spiegava come avrebbe voluto fare uccidere l'uomo e la figlia. Un'uscita, questa, che inizialmente gli è valsa anche la ben più grave accusa di avere tentato di assoldare un sicario per far uccidere due persone. Il capo d'accusa è però, poi, stato fatto cadere.

Rudd, che si è dichiarato non colpevole durante le fasi preliminari del processo, nega di avere fatto entrambe le telefonate. Il processo riprenderà il prossimo 10 febbraio e la situazione sarà vagliata da un giudice che delibererà: Rudd rischia fino a sette anni di detenzione, se le cose si mettessero male per lui.




 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
Bob Dylan
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.