Damon Albarn: 'Nel 2016 un nuovo album dei Gorillaz'

Damon Albarn: 'Nel 2016 un nuovo album dei Gorillaz'

Intervistato dal Sydney Morning Herald in vista della tappa a Melbourne, Australia, del tour in supporto al suo album di debutto da solista, "Everyday robots", il frontman dei Blur Damon Albarn ha dichiarato di essere in procinto di dedicarsi a uno dei suoi progetti collaterali più amati dal pubblico, i Gorillaz, posti in stato di animazione sospesa dopo la pubblicazione, nel 2011, dell'album "The fall".

Il cantante e compositore si starebbe adoperando per riattivare il gruppo nella prospettiva di pubblicare un nuovo album di inediti entro la fine del 2016, non prima - però - di dare alle stampe la seconda prova sulla lunga distanza dei The Good, the Bad & The Queen, band assemblata con l'ex Clash Paul Simonon, l'ex Verve Simon Tong e il compositore nigeriano (ma residente a Parigi) Tony Allen: l'ideale seguito dell'omonimo disco pubblicato nel 2007 e prodotto da Danger Mouse - stando a quanto dichiarato dallo stesso Albarn alla stampa australiana - sarebbe già stato scritto nella sua interezza.

Con un'agenda così fitta di impegni il margine per ulteriori operazioni a capo dei Blur - per i quali i bassista Alex James, solo la scorsa settimana, aveva auspicato una reunion celebrativa da tenersi il prossimo anno nella città natale del gruppo, Colchester - si assottiglierebbe ulteriormente: "Tendo a immaginare, per i Blur, un qualche tipo di futuro", ha spiegato Albarn al proposito, "Il fatto è che al momento per il futuro non c'è spazio. C'è solo il presente. Ma chissà: sono riluttante a dire qualsiasi cosa al proposito, perché se lo facessi verrebbe estrapolata dal proprio contesto, e verrei accusato di essere un sensazionalista".

D'altro canto, un ritorno in attività dei Gorillaz potrebbe sancire il risanamento definitivo del rapporto tra lo stesso Albarn e l'altro co-fondatore del gruppo, Jamie Hewlett: "In ogni tipo di relazione ci sono momenti ci si scontra con le persone alle quali si è più vicini, e poi ci si riconcilia: in questi casi il rapporto diviene più sano e solido", spiegò lo scorso aprile la voce di Whitechapel, Londra, "Vedo sicuramente all'orizzonte un altro disco dei Gorillaz, prima o poi, sì. Sono piuttosto certo che accadrà. Volendo, potrei pubblicare un disco nuovo dei Gorillaz la prossima settimana. Ho abbastanza materiale su cui lavorare".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.