@Live, la guida ai concerti del weekend: Pearl Jam, Rolling Stones e altri

@Live, la guida ai concerti del weekend: Pearl Jam, Rolling Stones e altri

“There's colors on the street
Red, white and green…”

Oggi c’è poco da dire: questa rubrica si chiama @live e questa sera i Pearl Jam suonano a Milano. Ne stiamo parlando da mesi, abbiamo tutte le info del caso (dai trenta ai trentacinque pezzi, tre ore e passa di concerto, inizio intorno alle ore venti, partita dell'Italia dalle diciotto); ormai siamo pronti all’evento. Perché di evento si tratta: i Pearl Jam a San Siro sono Il Concerto. Punto. Se poi si aggiunge che voci di corridoio danno un certo Bruce Springsteen in ferie sul lago di Como, la fantasia galoppa. Sono solamente rumors e vanno presi come tali, ma la faccenda sta già prendendo una piega clamorosa ancora prima di cominciare. Sarà un successo? E’ molto più che probabile: i Pearl Jam sono una delle cinque live band migliori del mondo. Sono la Rock Band. Ne parleremo per giorni, settimane, mesi? Ovviamente. Consideriamo anche che domenica i PJ suoneranno a Trieste, al Nereo Rocco, ed eccoci serviti come si deve. Quindi, tuffiamoci in questa bolgia: abbiamo qualche consiglio prima di cominciare? Potenzialmente tanti, ma ne scegliamo uno: lasciatevi prendere dal concerto. Sembra una banalità, ma oggi non è così scontato. I Pearl Jam sono uno spettacolo e la loro forza sta nel creare un filo diretto con le persone in platea, un rapporto vero di scambio. Dare e avere. Loro sul palco danno tutto, e anche di più. Noi siamo quelli che ricevono e che rimandano indietro ingrandito mille volte. Ecco, perché questa cosa funzioni al meglio, magari lasciamo i telefoni spenti: sicuramente ci sarà qualcuno che riprenderà il vostro pezzo preferito (in rete sono mesi che circolano “wishlist” legate a potenziali scalette, una diversa dall’altra). Voi cercate di “solamente” godervelo. Alla vecchia maniera. La bellezza dei Pearl Jam è tutta qui: saper entrare fino in fondo. A noi non resta che lasciare la porta aperta.



Non ci sono solo i Pearl Jam però in questo incredibile fine settimana di giugno. L’elenco dei concerti è fitto e qualitativamente impressionante. Lo riportiamo così com’è, senza andare troppo per il sottile. E’ tutta gente che si conosce bene e non ha troppo bisogno di presentazioni. Perché presentare i Rolling Stones al Circo Massimo è una cosa ridicola. Tra l’altro ci si deve aspettare qualche bella sorpresa anche in casa Stones, e guarda caso il nome legato alla famosa guest “annunciata”, è ancora quello del Boss. Rumors? Sì. Sempre e solo rumors, ma tant’è. Rolling Stones a Roma. Cosa volere di più. Magari qualche alternativa, forse meno clamorosa ma di grande qualità. Detto, fatto: eccole.



Au Revoir Simone, questa sera a Villa Medici, Roma. Die Antwoord, questa sera all’Ippodromo del Galoppo di Milano e domenica allo Sherwood di Padova. Gogol Bordello, domani sera a Carroponte, Sesto San Giovanni. La divina Anna Calvi, questa sera alla Rocca Brancaleone di Ravenna, domani al Mojotic Festival di Sestri Levante, domenica sera in una delle location più belle d’Europa, il Teatro Romano di Verona. E ancora. Naked and Famous, domenica sera nel cortile del Castello Estense di Ferrara, e i Prodigy, sabato sera all’Ippodromo delle Capannelle di Roma.



E per oggi possiamo davvero dire basta cosi, non prima però di fare, come sempre, gli auguri di buon compleanno al festeggiato del giorno. I nostri auguri vanno a uno dei nostri idoli indiscussi, Chino Moreno, voce dei Deftones, nata il venti giugno del 1972. Per quanto riguarda noi, invece, il prossimo appuntamento è fissato dunque per martedì con una nuova selezione speciale firmata @Live. Se però nel frattempo non riusciste a sopportare l’attesa, su Rockol potete trovare news, photo gallery, ancora concert e recensioni: il tutto a portata di click.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.