Michele Bravi da X Factor al disco di inediti: la videointervista

Michele Bravi da X Factor al disco di inediti: la videointervista
Credits: Clara Parmigiani

Michele Bravi ha il modo di fare educato ma consapevole di chi sa che la sua carriera è appena cominciata, ma ha appena fatto un passo importante.

A sette mesi dalla fine dalla fine della settima edizione di X Factor, che lo vide vincere sugli Ape Escape, il cantante pubblica il suo primo disco di inediti. Si intitola “A passi piccoli”, quasi a sottolineare da suburo la strada e la velocità di crociera scelta, facendo una cosa per volta.  “Non ho avuto l’esplosione del vincitore annunciato, come Chiara l’anno prima", ci racconta. "C’è stato un percorso di scoperta nei mie confronti. Questo disco è una prosecuzione di quel tipo atteggiamento, anche se ora non faccio più l’interprete di cover ma l’interprete di canzoni originali: è già un bel salto”.

A differenza della Galiazzo, che andò dritta a Sanremo con un disco di inediti poco dopo la fine del Talent, Michele ha rifiutato di andare al Festival (lo ammise al tempo in uno scambio via Twitter). E oggi dice che quella scelta ha pagato: “Non è stata una scelta facile, dire di no a cantare su quel palco. Ma rifarei la stessa cosa: sarebbe venuto fuori un album frettoloso. Avevo bisogno di fare un diverso lavoro di ricerca. Ma con il senno di poi ho fatto un lavoro che mi rende orgoglioso di quella scelta”.

I nomi che si sono mossi per Michele Bravi sono importanti: “Un ragazzo fuori dal comune.

Il suo atteggiamento - di vita e di voce - è completamente in controtendenza con tutte ciò che le mode ci hanno suggerito durante gli ultimi anni di musica esordiente”, dice di lui Tiziano Ferro (Michele è entrato nella scuderia del suo manager Fabrizio Giannini; alla produzione c'è Michele Canova, collaboratore storico di Ferro). Gli fa eco Carlo Verdone, in una nota inclusa nella cartella stampa: “C’è nella voce di questo giovane talento una carta vincente: una leggerezza raffinata della quale si sentiva il bisogno”. Tra gli autori dell’album ci sono quindi lo stesso Ferro, co-autore di due brani: “La vita e la felicità” (l’inedito in gara a X Factor, firmato assieme a Zibba) e il nuovo “Non avere paura mai” (firmato assieme a Emanuele Dabbono). E poi ancora: Luca Carboni (“Amarti da qui”), Tiromancino (“Sotto una buona stella”), Giorgia. “In Bilico”. E poi autori più giovani, come l’ex di X Factor, Daniele Magro, in gara alla seconda edizione: “Abbiamo fatto una chiacchierata infinita in cui gli ho raccontato le mie paranoie. Mi ha richiamato il giorno dopo regalandomi quella canzone, che era molto intima, e dicendomi che era perfetta per me”.



Contenuto non disponibile


 

Due autori sono particolari. Il primo è James Blunt: “Serendipity” è l’unica canzone in inglese del disco, è arrivata a Michele attraverso l’editore (BMG Rights) - originariamente doveva essere inclusa in “Some kind of trouble” del 2010.

“Ci sono versioni in Italiano di quel testo, ma è una canzone che ha lo stile dell’autore, non posso correggerla, sarebbe come vorrer correggere i dettagli della Gioconda”. E poi lui stesso: firma l’ultima traccia del disco, “Prima di dormire”: “E’ facile parlare degli altri prima di parlare di sé. Prima ho voluto che gli altri - e che altri: grandi autori - mi aiutassero a muovere le prime parole. Ma ci tenevo qualcosa che portasse la mia firma, è un po’ l’augurio di quello che vorrò fare più avanti, quando avrò una consapevolezza diversa. Quel pezzo è molto sincero, forse un po’ ingenuo, e quella è la sua forza e la sua debolezza. Ma era un buono per dire: ‘scrivo anche io, state attenti”. Per il momento, niente concerti ("Non sono ancora pronto per affrontare un tour a mio nome"), solo qualche apparizione. Per i prossimi passi c'è tempo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.