Britney Spears rompe il naso alla ballerina: querelata

La ballerina Dawn Noel, dopo avervi rimuginato sopra per parecchio tempo, alla fine ha deciso di querelare Britney Spears perché la cantante le ha rotto il naso. I fatti, come pare di capire dall'esposizione della ballerina stessa, sono questi. Dawn era stata assunta dalla cantante per lavorare il video "Work bitch" quando, il 19 agosto 2013 presso uno studio a Woodland Hills, Los Angeles, Britney le rifilò una potente manata in piena faccia che le ruppe il naso.

Noel afferma che, dopo essere arrivata alle prove con un ritardo di due ore e mezza, una Britney piuttosto confusa, incapace anche di apprendere dei passaggi elementari, si posizionava al suo fianco. La querelante sostiene che, piroettando in maniera scomposta, con le braccia aperte, Brit goffamente le rifilò un manrovescio sul volto che risultò - come detto - in un bel naso rotto. Prima di continuare a saltellare sul palco, la cantante le avrebbe detto "scusa"; Noel proseguì a lavorare per una trentina di minuti, ma poi fu costretta a gettare la spugna per recarsi da un medico. Reign Deer Entertainment e Spears affermarono che avrebbero pagato le spese mediche, ma quando - mesi dopo - fu presentato il conto, riferirono che non avrebbero scucito un soldo dopo così tanto tempo. La ballerina aggiunge che che il fatto le ha procurato una "disabilità permanente". Il management della cantante non ha ancora replicato.











Se si dovessse giungere al tribunale, solitamente casi di questo genere vengono risolti in maniera extragiudiziale con il maggiormente abbiente che concede una discreta somma al querelante per fargli ritirare le accuse.
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.