Levante, esce domani 'Manuale distruzione': 'Non faccio musica indipendente'

Levante, esce domani 'Manuale distruzione': 'Non faccio musica indipendente'

Esordio sulla lunga distanza per Levante, al secolo Claudia Lagona, cantautrice siciliana classe 1987 che negli scorsi mesi ha riscosso un discreto successo di pubblico e di critica con i singoli "Alfonso", "Memo" e "Sbadiglio" e che martedì vedrà il suo primo album in studio raggiungere il mercato. Per l'occasione, quattro mesi dopo averla ospitata in redazione per le registrazioni di un divertente Live@Rockol, siamo tornati a scambiare quattro chiacchiere con Levante, che ci ha fatto conoscere ciò che si nasconde dietro al suo universo musicale raccontandoci anche le sue impressioni alla vigilia della pubblicazione di "Manuale distruzione" (questo il titolo del disco).

"Il mio è progetto semplice, basato su canzoni un po' diverse da quelle che siamo abituati a sentire in radio; nel senso che, ma non vorrei sembrare una cantautrice con la puzza sotto al naso, i brani contenuti all'interno del disco sono tutti diretti, fondamentalmente cantati su delle melodie molto felici. Credo che il pubblico, così come la critica, sia rimasto colpito proprio da questa sorta di 'spensieratezza' e di 'disincanto'", ha dichiarato Levante all'inizio della conversazione. Melodie spensierate che tuttavia entrano in contrasto con testi che nascondono tristezza e malinconia, come nel caso di "Come quando fuori piove" ("E' il giorno dopo la fine di un amore e anche i mesi successivi. Ci si trascina per la città insieme ai ricordi, prima di dimenticarli") o "Sbadiglio" ("La noia all'interno di una coppia che, pur amandosi, perde giorno dopo giorno quella sensazione di magia che accompagna anche il silenzio"); lo stesso titolo dell'album "Manuale distruzione", nasconde dietro di sé un significato più profondo, come rivela la stessa Levante: "Con questo disco non ho intenzione di istruire ma di distruggere. Si cresce su grandi macerie, quando tutto quello che si impara e che ci istruisce in qualche modo riesce a distruggerci. Almeno secondo il mio punto di vista, che poi è quello di una ragazza diventata grande troppo presto. Ho fatto delle mie macerie i miei gradini per salire sempre più in alto e ho trasformato le mie debolezze nei miei punti di forza, in qualcosa di positivo. E 'Manuale distruzione' si compone proprio di quei dodici gradini che mi hanno fatta arrivare 'in alto'". L'album, prodotto dal cantautore Alberto Bianco, raggiunge il mercato per un'etichetta indipendente, la torinese INRI: "Ci sono arrivata un po' per caso", racconta la cantautrice, "ho contattato il fondatore della label, Dade dei Linea 77, che sapevo essere anche un noto produttore e dopo avergli fatto ascoltare alcuni dei miei brani mi disse che il progetto gli sembrava davvero convincente. Ho inciso questo album per un'etichetta indipendente ma, ad essere sincera, non credo di fare davvero musica indipendente (così come non credo di fare musica mainstream). Faccio semplicemente la musica che mi piace di più e trovo anche abbastanza tristi le etichette, che sono comunque necessarie per dare un orientamento generale a chi poi ascolterà le canzoni".

Ma come nasce una canzone di Levante e quali sono le sue fonti di ispirazione? La cantautrice risponde così: "Noi cantautori, il più delle volte, ci troviamo a scrivere canzoni nei momenti di dolore anziché in periodi più felici della nostra vita (anche se, a pensarci bene, alcuni miei brani sono nati in momenti di gioia). Una canzone di Levante nasce a partire dalla musica e dalle melodie, a cui solo in un secondo momento si vanno ad aggiungere le parole. Sono cresciuta ascoltando i dischi di cantautori come Carmen Consoli, che tuttavia ho cominciato ad 'abbandonare' durante l'adolescenza, ma anche quelli di Janis Joplin, Tori Amos e Feist". A proposito di cantautori, quest'estate Levante è stata scelta da uno dei più noti cantautori nostrani, Max Gazzé, come opening act delle date estive del suo "Sotto casa tour": "Dopo la conclusione del tour ci siamo un po' persi di vista", rivela però Levante, "anche perché entrambi negli ultimi mesi non ci siamo fermati un attimo; lui ha continuato a portare in giro per l'Italia i brani contenuti all'interno del suo ultimo album in studio ed io ho cominciato a proporre dal vivo le mie canzoni con le tredici date del mio tour". Un tour che, paradossalmente, è arrivato con quattro mesi di anticipo rispetto alla pubblicazione effettiva di "Manuale distruzione"; in realtà, tuttavia, l'album avrebbe dovuto raggiungere il mercato il 2 ottobre scorso, ma la sua pubblicazione fu posticipata in vista dei provini per entrare a far parte delle Nuove Proposte della sessantaquattresima edizione del Festival di Sanremo. Provini che, per Levante, non hanno avuto un esito positivo: ammessa tra i sessanta artisti giunti alla fase finale del concorso, infatti, la cantautrice è stata poi scartata dalla commissione artistica della kermesse. "Probabilmente a Fazio e ai suoi collaboratori non è piaciuto molto il brano", ha dichiarato a tal proposito la cantautrice, "ho seguito tutte le serate del Festival e devo dire che speravo in una vittoria di Zibba, tra le Nuove Proposte, perché ha alle spalle davvero un bel percorso. Concordo comunque con la vittoria di Rocco Hunt: è giovane, ha portato in gara una canzone speranzosa e poi è stato premiato dal pubblico sovrano".

Nei prossimi giorni Levante sarà impegnata nella promozione di "Manuale distruzione"; promozione che passerà attraverso due canali principali: "Da un lato il 'Manuale distruzione tour', che partirà il 20 marzo dal Circolo Magnolia di Segrate e che farà tappa anche a Roma, Napoli e Torino, e dall'altro l'instore tour di presentazione del disco, che al momento prevede quattro date (Torino, Milano, Bologna e Roma). Quest'estate, poi, tornerò ad esibirmi dal vivo con le date estive del tour. Nei prossimi giorni entrerà inoltre in rotazione radiofonica anche il nuovo singolo estratto da 'Manuale distruzione' (ma ancora non posso rivelarne i dettagli)".

(di Mattia Marzi)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.