Nuove classifiche UK: prime Sugababes e Dido, Travis terzi, torna Emma Bunton

E’ “Hole in the head” delle Sugababes il singolo che, dopo ben sei settimane, alla fine è riuscito a disarcionare “Where is the love” dei Black Eyed Peas. Il disco delle tre ragazze schizza al primo posto delle nuove classifiche britanniche, mentre quello dei californiani cala al terzo; in mezzo si inserisce “Turn me on” di Kevin Lyttle. In quarta posizione c’è “Superstar” di Jamelia, mentre al numero 5 debutta “P.i.m.p.” di 50 Cent (con Snoop Dogg). Sulla sesta tacca ecco un gradito ritorno, quello di Emma Bunton: l’ex Baby delle Spice Girls piazza in Top 10 “Maybe”, secondo singolo solista del suo nuovo corso. “Mixed-up world” di Sophie Ellis-Bextor debutta sul settimo gradino, mentre “Bad day”, l’inedito dall’imminente compilation dei R.E.M., esordisce sull’ottavo. Chiudono “I believe in a thing called love” (9) dei Darkness e “Sweet dreams my LA ex” (10) di Rachel Stevens. “Baby boy” di Beyoncé con Sean Paul ruzzola dal 2 all’11 dopo due sole settimane.
Per quanto riguarda gli album, “Life for rent” di Dido procede come uno schiacciasassi e rimane tranquillamente al primo posto per la terza settimana consecutiva. Debutta in alto, al numero due, “The very best of” di Sheryl Crow, e si piazzano bene (ma non come in passato) i Travis, terzi col nuovo “12 memories”. “Permission to land” dei Darkness (il CD è appena uscito in Italia) scala dal 3 al 4, “Live at Knebsworth” di Robbie Williams scende dal 2 al 5, “The ‘r’ in R&B Greatest hits” di R.Kelly passa dal 5 al 6. Contemporaneamente al suo (breve) ritorno sulle scene, “The very best of” di Cat Stevens entra sul settimo gradino. Scende dal 6 all’8 l’omonimo del canadese Michael Buble, cala dall’8 al 9 “Pure” della cantante classica neozelandese Hayley Westenra, chiude “2nd to none” di Elvis Presley. Notevole il posizionamento di “Casually dressed & deep in conversation” degli emergenti Funeral For A Friend: il disco, senza eccessiva pubblicità, entra al numero dodici. Dopo sole quattro settimane, “Sacred love” di Sting è già quasi fuori dalla Top 30: numero 28.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.