Addio a Riz Ortolani

Addio a Riz Ortolani

E' morto oggi a Roma all'età di 87 anni Riz Ortolani, compositore e tra gli autori italiani di colonne sonore più apprezzati a livello internazionale: dopo le prime esperienze come direttore di orchestre da sale da ballo, Ortolani venne assunto in RAI nella prima metà degli anni Cinquanta, dove lavorò come arrangiatore per orchestre radiofoniche. Dopo un periodo passato all'estero, nella seconda metà degli anni Cinquanta l'artista fece ritorno in Italia, dove ebbe l'opportunità, nei decenni successivi, di lavorare alle colonne sonore di pellicole come "Il sorpasso" di Dino Risi del 1962, il controverso "Africa addio" di Jacopetti e Prosperi del 1966, "I giorni dell'ira" di Tonino Valerii del 1967, "Addio zio Tom" sempre di Jacopetti e Prosperi del 1971, "Fratello sole, sorella luna" di Franco Zeffirelli del 1972, "Sette orchidee macchiate di rosso" di Umberto Lenzi del 1972, "Non si sevizia un paperino" di Lucio Fulci del 1972, "Io ho paura" di Damiano Damiani del 1977 e "Cannibal Holocaust" di Ruggero Deodato del 1980. Con "More", canzone - scritta insieme a Nino Oliviero e cantata, tra gli altri, da Frank Sinatra, che con l'orchestra di Count Basie e gli arrangiamenti di Quincy Jones la ripropose in versione swing nel suo album "It might as well be swing" - inclusa nella colonna sonora del film "Mondo cane" (1962, di Cavara, Jacopetti e Prosperi) fu candidato all'Oscar e vinse un premio Grammy. Tra i suoi estimatori più noti al grande pubblico c'è Quentin Tarantino, che incluse la sua "I giorni dell'ira" (dall'omonimo film del '67 di Valerii con Lee Van Cleef e Giuliano Gemma) nel primo capitolo di "Kill Bill".







Aggiunge "Il Resto del Carlino" che le condizioni del Maestro, ricoverato per un intervento clinico, si erano aggravate nelle ultime ore per il peggioramento di una bronchite. Ortolani, che era nato a Pesaro, avrebbe festeggiato tra pochi giorni il 50° anniversario di matrimonio con l'amata moglie, la cantante e attrice Katyna Ranieri. Lascia due figli, Rizia ed Enrico. I funerali si terranno sabato 25 gennaio alle 15 nella Chiesa degli Artisti (Basilica di Santa Maria in Monte Santo) in Piazza del Popolo a Roma.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.