Comunicato Stampa: Presentazione 'Enzimi 2003'

Comunicato Stampa: Presentazione 'Enzimi 2003'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Comune di Roma
una produzione Zone Attive

enzimi
festival internazionale di musica, arte e spettacoli pop
11-20 settembre 2003
Roma, Esquilino

Piazza Vittorio,Stazione Termini, piazza dei Cinquecento, Cappa Mazzoniana, Acquario Romano

solo alcuni nomi:
danza – Kinkaleri – 11/12 settembre (Acquario Romano)
Mk – 13/14 settembre (Es Hotel)
Wee – 18/19 (Acquario Romano)

arti visive – Urban Tension – 12 settembre (Stazione Termini, via Giolitti)
Colors – 11/20 settembre (piazza Vittorio)
Max Botticelli 11/20 settembre (piazza Vittorio)

cinema – «Angelo della spalla destra», di Djamshed Usmonov, Tadgikistan 12 settembre (piazza Vittorio, anteptima 2003)
«Appuntamento a Belleville», di Sylvain Chomet – 16 settembre (piazza Vittorio, animazione 2003)
«Il genio della truffa», di Ridley Scott – 16 settembre 2, 2003 (piazza Vittorio, anteprima 2003)

musica (go.card club)
Felix Da Housecat – 12 settembre (Cappa Mazzoniana)
Four Tet – 17 settembre (Cappa Mazzoniana)
Jeff Mills – 18 settembre (Cappa Mazzoniana)

musica (live)
The Thrills – 18 settembre (piazza dei Cinquecento)
Elbow – 19 settembre (Termini, piazza dei Cinquecento)
Squarepusher – 20 settembre (piazza dei Cinquecento)

teatro – Teatro Arabo-Ebraico di Jaffa – 11 settembre (Cappa Mazzoniana)
Davide Enia – 14 settembre (Cappa Mazzoniana)
Rodrigo Garcia – 20 settembre (Teatro Eliseo)

Dopo sette edizioni che hanno coinvolto complessivamente oltre un milione di visitatori, Enzimi 2003, giunto ormai a completa maturazione, sperimenta un nuovo formato e cambia luogo invadendo il cuore della città. Enzimi entra così nel quartiere Esquilino, e piazza Vittorio sarà centro e regia del festival. Seguiranno dieci giorni di concerti, proiezioni cinematografiche, performance, spettacoli teatrali e di danza, workshop.
L’entrata è gratuita

Solo per il «go.card club» (dalle ore 23.00, Cappa Mazzoniana)
ingresso a pagamento
(durante la settimana biglietto a 5 € e 1 € con riduzione go.card, nel week end ingresso a 10 € e 5 € con riduzione go.card)

Enzimi, un’occasione unica per vivere la città attraverso le infinite possibilità di un grande festival

Con l’edizione 2003 nasce un nuovo Enzimi, che approda e mette radici all’Esquilino, laddove il crocevia delle diversità è più largo, intenso, trafficato. E vivo. Enzimi entra perciò nel punto esatto in cui è più forte la contraddizione delle tante città entro i confini della metropoli.
Enzimi sceglie piazza Vittorio come centro attivo del festival e come cuore pulsante di un quartiere in profonda trasformazione com’è l’Esquilino: un luogo di immigrazione, migrazione ed evoluzione urbana continua. Quartiere emergente ma anche una periferia nel cuore stesso della città, sulla quale è in corso un’opera attenta e oculata di riqualificazione, di investimento economico e sociale.
Perché questa scelta?
1) in questi ultimissimi anni Roma è cambiata, ha cambiato pelle, ha imparato a sfruttare di più le sue potenzialità e le sue inclinazioni, è oggi a tutti gli effetti una delle capitali mondiali della cultura contemporanea, come testimonia anche il successo de «I Festival di Roma» progetto di cui fanno parte, oltre ad Enzimi, anche i festival Letterature e FotoGrafia. In questi anni i festival e i tanti eventi promossi dal Comune di Roma, hanno contribuito in maniera decisiva a promuovere l’immagine della città come luogo da scoprire e visitare non solo per lo straordinario patrimonio artistico esistente ma anche per la ricchezza e qualità della sua offerta di eventi, spettacoli e progetti culturali.
2) Enzimi è un laboratorio di ricerca, luogo di produzione e promozione continua, crocevia di linguaggi e lingue diverse, sempre in movimento. Idealmente itinerante, perché la conoscenza appartiene a chi viaggia, vede, ascolta, incontra e riesce a recepire anche ciò che è estraneo alle proprie radici, alle proprie tradizioni e convinzioni più intime. Il segreto profondo di Enzimi, come tutto ciò che è in continua fermentazione, è la sua capacità di rinnovarsi, di mettersi in perenne discussione e pertanto di cambiare.
Ed è per quest ragioni, nonostante il successo e il prestigio acquisito, che Enzimi cambia formato. Cambia per rimanere motore di innovazione in una città che ha fatto della cultura il proprio asse strategico di sviluppo.
Enzimi 2003 si conferma come un appuntamento multidisciplinare a carattere altamente sperimentale nel panorama dei grandi eventi culturali internazionali, allargando i propri confini e il proprio punto di vista: musica, teatro, danza, cinema, fotografia, arte contemporanea, video, architettura, scrittura, giochi e performance.
Dopo aver scoperto e reinventato grandi spazi urbani, spesso dimenticati come Campo Lanciani alla Stazione Tiburtina, l’Air Terminal Ostiense, l’ex Mattatoio di Testaccio e il deposito autobus di Grottarossa, Enzimi oggi sceglie di essere parte della città, farla propria, viverla e farla vivere, traformandola.
I luoghi scelti all’Esquilino per le installazioni sceniche e per le esibizioni artistiche di Enzimi 2003 sono quelli della promiscuità sociale, architettonica, urbanistica, edilizia tra passato e presente in un percorso che legherà Piazza Vittorio a Piazza dei Cinquecento, attraverso l’Acquario Romano, la Cappa Mazzoniana e risalendo Via Giolitti e la Stazione Termini.
Piazza Vittorio con i suoi portici e i giardini ospiterà il centro del festival con proiezioni, performance, giochi, infopoint, ristori, mediateca e il cinema con un allestimento fatto di grandi totem di luce, come delle lanterne orientali.
I grandi totem luminosi e i segni visivi lungo i percorsi aiuteranno il pubblico a muoversi e a riconoscere i luoghi e la presenza di Enzimi dentro il quartiere.
L’Acquario Romano, nuova sede dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, ospiterà al suo interno la programmazione di danza contemporanea e nei suoi giardini un’esposizione collettiva di giovani architetti italiani, a cura dell’Ordine. La Cappa Mazzoniana ospiterà le performance teatrali e poi – a notte alta – si trasformerà in “Club Go Card” con dj set, videoproiezioni e feste. Proseguendo lungo Via Giolitti, sede di un importante intervento urbano con opere grandi formato, si approderà all’interno della Stazione Termini, dove al bookshop-binario 24 saranno ospitate le esposizioni fotografiche, per uscire infine su piazza dei Cinquecento, sede dei grandi concerti di musica, rock e elettronica.
La presenza di Enzimi all’Esquilino si inserisce nel quadro delle iniziative promosse dal Comune di Roma per accrescere la qualità della vita e la sicurezza urbana attraverso l’arricchimento della vita culturale della città e il rafforzamento delle relazioni sociali, che sono il presupposto di un pacifico svolgimento della vita civile. Così per 10 giorni l’Esquilino sarà Enzimi, ed Enzimi penetrerà in profondità lo spazio urbano, rigenerandolo e rivitalizzandolo.
In questa nuova dimensione, Enzimi sarà fortemente legato alla Go.Card, la carta di servizi promossa dal Comune di Roma e realizzata da Zone Attive che offre ai giovani condizioni di migliore accesso a moltissime attività culturali, ricreative e di formazione.
Il centro di Piazza Vittorio ospiterà un grande spazio dedicato alla Go.card, con informazioni e vendita (il costo della card è di 6 euro). La Cappa Mazzoniana, vero e proprio locale del festival, sarà il Go.card Club, con ingressi ridotti per i possessori della stessa.
Per la prima volta, inoltre, Enzimi Festival si pone come centro di produzione e propone un seminario di scrittura creativa dal titolo: «Emergenza di scrivere», un’occasione per indagare e scoprire le mille storie dell'Esquilino. Il workshop curato da Sara Beltrame, vedrà la partecipazione di Ivan Cotroneo, Giosuè Calaciura, Riccardo Mazza e Antonio Pascale.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO
ZONE ATTIVE (www.zoneattive.com)
P.ZZA VITTORIO II – 00185
ROMA

Enzimi in sezioni
festival internazionale di musica, arte e spettacoli pop

11 – 20 settembre 2003
Roma, Esquilino

Enzimi Musica
Fra rock e dance trasversale, Enzimi Musica 2003 propone uno sguardo succulento e gustoso sulle tendenze musicali internazionali ed italiane. Il palco in Piazza Dei Cinquecento sarà dedicato alla musica nella sua dimensione più canonica, ovvero il live. Qui ospiti nostrani storici come PGR e Afterhours e più giovani come Meganoidi e Linea 77 si alterneranno ad attesissimi ospiti stranieri: i giovanissimi The Thrills, le provocazioni di Peaches, le tensioni atmosferiche di Elbow e i padrini indie-rock Guided By Voices. Chiuderanno le il pop elettronico dei Ladytron e le follie elettroniche di Squarepusher. Ogni sera, al termine dei live la notte continua alla Cappa Mazzoniana in un caleidoscopio dance trasversale. Aprirà le danze il giocoso universo di Erland Oye dei Kings Of Convenience a cui seguiranno, nell’ordine, l’electro di Felix Da Housecat, la techno teutonica di Alexander Kowalsky feat. Raz Ohara, l’elettronica futurista di Prefuse 73 e Four Tet, il techno-idol Jeff Mills, la serata di MTV Clubbing con Hexstatic.

Enzimi Cinema
Dalle rassegne dedicate ai cortometraggi ai video clip più acclamati dalla critica internazionale, Enzimi Cinema si presenta al pubblico attento e consolidato di Enzimi Festival con una nuova veste, quella di un vero e proprio Festival Cinematografico attento alle nuove tendenze e alla creatività internazionale.
Palcoscenico ideale di Enzimi Cinema è piazza Vittorio che, dall'11 al 20 settembre, proporrà una selezione di film, cortometraggi e documentari, con particolare attenzione ai giovani registi e alle opere off, anche quest'anno protagonisti della programmazione del festival.Tra gli appuntamenti in calendario si segnalano anteprime nazionali come «Il genio della truffa» («Matchstick men») l’ultimo capolavoro di Ridley Scott, la rassegna sui giovani registi esordienti intitolata «Ce l'hanno fatta», i «super collettivi» Shynola, Hammer & Tongs, Lynnfox autori di video musicali, VideoVille, rassegna che illustra il tema delle mutazioni del panorama urbano attraverso il video, i cortometraggi dell'Oberhausen Film Festival, del Festival di Notodos, dell’EFA e tanto altro ancora.

Enzimi Teatro e Danza
Con spettacoli distribuiti tra il Teatro Eliseo e la Cappa Mazzoniana, tra l’Acquario Romano e l’Es Hotel fino alla stazione della Metropolitana di piazza Vittorio, l’offerta di questo festival permette un percorso nell’arte in fermento tra teatro e danza. I fiorentini Kinkaleri presentano lo spettacolo «Otto», ma anche una videoperformance realizzata in collaborazione con il festival, mentre lo spagnolo Rodrigo Garcia arriva per la prima volta a Roma con «After Sun», uno spettacolo che dal mito di Fetonte descrive gli eccessi di ambizione della società contemporanea. I romani MK pensano per Roma ad una tappa del progetto «Bird Watching» (coproduzione di Enzimi), mentre «Attraversamenti Multipli», progetto di Margine Operativo, percorre Enzimi festival ed anima per un pomeriggio la Stazione della metropolitana di Piazza Vittorio.
Fabrizio Favale della Compagnia Le Supplici, sceglie Roma per debuttare con il suo nuovo spettacolo, mentre Enzimi festival cooproduce «Z» di Francesco Scavetta (Compagnia Wee), spettacolo qui presentato in anteprima assoluta e che precede il debutto previsto ufficialmente in Norvegia. Il siciliano Davide Enia propone le sue «Schegge» sui bombardamenti del ’43 a Palermo mentre il sardo che vive e lavora in Toscana, Leonardo Capuano, sarà presente con «Zero Spaccato». E guardando alle nuove realtà Enzimi non poteva non incontrare Ronit Ziv, la giovanissima coreografa israeliana, già protagonista della scena coreutica internazionale. Perseguendo l’impegno nella promozione di realtà giovanili, sono sei le compagnie scelte per le selezioni bandite nel 2002 da Enzimi Selezioni che mostreranno i loro spettacoli nella programmazione del festival, a cui si aggiunge il progetto italo-arabo-israeliano presentato dalla Compagnia teatrale integrata Diverse Abilità e dal Teatro Arabo-Ebraico di Jaffa.

Enzimi Arti Visive
Slide show, performance, installazioni site specific, fotografia, pittura... è Enzimi Arti Visive: nell’ambito di Enzimi festival 2003, un programma eterogeneo di appuntamenti ed eventi che si snoda attraverso il quartiere Esquilino, tra Piazza Vittorio, l’Acquario Romano e la Stazione Termini.
Dalle foto del magazine Colors, presentate in uno slide show realizzato appositamente per Enzimi, alle geishe dark fermate nella strada più alla moda di Tokyo dall’obiettivo del giovane fotografo Max Botticelli; dal giardino dell’Acquario Romano reinterpretato da quattro studi di architettura romani, a Piazza Vittorio – vero e proprio cuore del festival – che diventa un inedito spazio per le performance, alla Stazione Termini, che ospita sul muro esterno (lato via Giolitti) l’affissione di tre megaposter d’artista firmati da Eric Van Lieshout, Mircea Cantor e Rikrjit Tjravanja... L’idea e quella di tracciare una piccolo ma significativo percorso tra le nuove forme d’espressione, presentando interventi diversi di artisti affermati e non, accostando a realtà creative note e riconosciute un gruppo di giovani emergenti selezionati da Enzimi

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.