Salta la prima del documentario su Ol' Dirty Bastard per problemi di copyright

Salta la prima del documentario su Ol' Dirty Bastard per problemi di copyright

C'era una notevole attesa, venerdì 15 novembre, per quello che avrebbe dovuto essere il debutto ufficiale di "ODB Dirty: platinum edition", il documentario dedicato al defunto Ol' Dirty Bastard (componente del collettivo Wu-Tang Clan). La proiezione era fissata da tempo (il 15 novembre, peraltro, è il compleanno dell'artista scomparso nel 2004) e alla Brooklyn Academy of Music erano convenute diverse centinaia di persone.

Dopo una session di domande a cui hanno risposto Cappadonna e Popa Wu (mancavano Masta Killa e U-God, che erano stati originariamente annunciati) tutti erano pronti a gustarsi la pellicola, ma non è stato possibile proiettarla. Nessun inconveniente tecnico dell'ultimo minuto: il problema era di ordine legale, visto che i curatori degli interessi di Ol' Dirty Bastard hanno intimato lo stop al documentario.
Visto che il pubblico era numeroso, e dietro pressione di un Popa Wu infuriato, è stato deciso di iniziare la visione ugualmente, ma dopo pochi minuti il tutto è stato interrotto: al posto del documentario è stata visualizzata sul grande schermo una finestra di Skype, tramite cui RZA ha appreso in diretta quanto stava accadendo (pare che l'ex moglie di ODB abbia posto il veto sull'operazione).

RZA ha anche parlato del nuovo album del Wu-Tang Clan durante il suo lungo intervento - che si è trasformato in uno stream of consciousness - spiegando che il ritardo nell'uscita è dovuto alla scarsa partecipazione di Raekwon.





Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.