Metallica a Milano: quando la rabbia è 'santa'

Metallica a Milano: quando la rabbia è 'santa'
Puntata a Milano oggi, 4 giugno, per metà dei Metallica. Il batterista Lars Ulrich e il nuovo bassista Robert Trujillo hanno incontrato la stampa questa mattina, e questa sera incontreranno i fan per una “Signing session” alla Feltrinelli di Piazza Piemonte.

L'occasione è duplice. L'uscita del nuovo album “St. Anger”, ovviamente; e la prossima presenza al Jammin' Festival di Imola, prevista per venerdì 13 giugno. E' l'unica data italiana del gruppo californiano, e l'organizzatore Clear Channel si dichiara soddisfatto dell'edizione di quest'anno del Festival con già 50.000 biglietti venduti. “Abbiamo deciso di fare i festival in Europa, quest'anno”, spiega Ulrich. “Di qui la scelta di suonare a Imola. Certo un tour dei Metallica è un'altra cosa”.

Quanto al nuovo disco, il primo di inediti da sei anni a questa parte, Ulrich spiega che è stato liberatorio dopo un periodo traumatico, complice la diatriba con Napster, i problemi di James Hetfield e anche la sostituzione del bassista dopo l'uscita di Jason Newsted.

“In qualche modo, Jason si è sacrificato, perché uscendo ci ha fatto vedere che le cose tra di noi non andavano bene. Inizialmente siamo stati scioccati, poi abbiamo deciso di rimanere in famiglia, facendo suonare il basso nel disco al nostro storico produttore Bob Rock. Poi è arrivato Robert”. Trujillo aggiunge “quando mi hanno chiamato ero a fare surf. Quasi non ci credevo… Abbiamo passato un po' di tempo assieme, suonato, e ci siamo trovati. Certo, ho suonato nei Suicidal Tendencies e con Ozzy Osbourne, ma i Metallica… Abbiamo già fatto degli show assieme, ed è andata incredibilmente bene, più di quanto mi aspettassi”.


Il disco, che verrà venduto anche in un'edizione limitata con un DVD con tutte la canzoni filmate durante delle prove “live in studio”, segna un ritorno al suono più duro e intransigente dei Metallica. “Perché non ci sono ballate?” chiede qualcuno. Ulrich risponde “Ne avevamo bisogno ora? I Metallica non hanno nulla da dimostrare: sanno fare tutto. Volevamo fare un disco dal suono 'crudo', e così è stato”.
Quanto al titolo, Ulrich spiega: “Un giorno Kirk Hammet venne in studio con una medaglietta di San Cristoforo, protettore dei viaggiatori. Da lì nacque una discussione sul fatto che ci fosse un modo di proteggere il diritto a sfogare in modo sano e positivo la propria rabbia. Ecco perché 'Santa rabbia'. James, fin da bambino, è sempre stato in difficoltà su questo versante: non gli lasciavano esprimere i propri sentimenti, e da qui nasce la canzone e il titolo.”
Il disco ha avuto un prologo in un discusso videoclip, girato alla prigione di San Quintino, con la band che suona tra i detenuti. “Non è una giustificazione del crimine”, spiega Ulrich. “Semplicemente volevamo riprendere in modo realistico una situazione piuttosto che ricrearla in modo fittizio. Poi non sta noi dire se questo video può essere interpretato come un messaggio negativo. Chi lo legge in questo modo lo fa con un'interpretazione soggettiva”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.