Charlatans, morto a 44 anni il batterista Jon Brookes

Charlatans, morto a 44 anni il batterista Jon Brookes

Jon Brookes (nella foto), batterista dei Charlatans, è morto in un ospedale britannico nelle prime ore di questa mattina, dove era ricoverato dopo aver subito un intervento al cervello lo scorso mese di luglio: all'artista, co-fondatore insieme a Martin Blunt di quello che fu il primo nucleo del gruppo, fu diagnosticato (dopo quello che in un primo momento parve un attacco epilettico, del quale rimase vittima mentre si trovata in tour negli USA, più precisamente a Filadelfia) un tumore - sempre al cervello - nel 2010, che lo costrinse a numerose operazioni chirurgiche e a diversi cicli di radio e chemioterapia. Nonostante tutto, Brookes non abbandonò mai lo sgabello, che occupò fino al settembre scorso, quando una pesante ricaduta della malattia lo costrinse all'inattività.

"Jon era un batterista brillante, una fonte di ispirazione per tutti noi, uno dei fondatori dei Charlatans, una parte della nostra famiglia e un amico per chiunque avesse una connessione col nostro gruppo", si legge nel comunicato ufficiale diramato dalla formazione: "Perdere qualcuno così sempre pieno di vita è una tragedia che sentiamo di condividere con tanti: i nostri pensieri, adesso, vanno a Debbie e alla sua famiglia".

"Siamo a pezzi", ha ribattuto il frontman Tim Burgess sul proprio account Twitter: "Jon se ne è andato stamattina. Un mio amico, il nostro batterista e una fonte di ispirazione per tanti. Condoglianze alla sua famiglia".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.